News Qui Primavera: la Sampdoria batte i baby bianconeri 2-0
10 February 2018
Dopo due vittorie consecutive i ragazzi di Giacomin costretti a fermarsi al termine di una gara nervosa

Qui Primavera: la Sampdoria batte i baby bianconeri 2-0

IMG_2489_1570x1050.jpg
SAMPDORIA-UDINESE 2-0

Marcatori: al 48′ Balde; nel secondo tempo al 5′ Balde

SAMPDORIA

Krapikas, Tomic, Doda, Pastor, Veips, Mikulic, Tessiore, Ejjaki, Stijepovic, Balde (39’ s.t. Romei), Gomes Ricciulli (30’ s.t. Cappelletti). 

All. Pavan

A disposizione: Piccardo, Oliana, Ferrazo, Aramini, Scotti, Perrone, Curito Dos Santos, Cabral Henriques, Raspa, Yayi Mpie

UDINESE

Pizzignacco, Vedova (8’ s.t. Donadello), Paoluzzi, Brunetti, Caiazza, Vasco, Ermacora, Battistella (30’ s.t. Djoulou), Siverio (8’ s.t. Bocic), Ruscio Garmendia, Varesanovic. 

All. Giacomin 

A disposizione: Moretti, Trevisan, Parpinel, Filipiak, Pecos Melo

Ammoniti: 7′ Battistella (U), 31′ Pastor (S), 35′ Ruscio (U)

Note: espulsi Tessiore al 32’ p.t. ed Ermacora al 37’ s.t.

Arbitro: Sig. Gariglio di Pinerolo

Assistenti: Affatato di Verbania e Rossi di Novara



Non riesce all’Udinese Primavera la conquista della terza vittoria consecutiva. A Bogliasco purtroppo le giovani zebrette pagano un avvio di secondo tempo fuori giri che consente alla Sampdoria di portarsi sul 2-0 nel giro di tre minuti. La reazione è rabbiosa, ma il portiere di casa si oppone ai tentativi dei centravanti ospiti.

La prima occasione della partita giunge dopo 5 minuti con Varesanovic la cui conclusione si spegne di poco sul fondo.

Risponde la Sampdoria all’11’ con Tomic, ma Pizzignacco è bravo a dirgli di no. 

Ancora l’Udinese pericolosa al 23’ con Garmendia, lesto ad inserirsi fra le linee, ma la sua conclusione finisce alta di poco. 

Al 32′ la Sampdoria rimane in dieci a causa di un brutto intervento di Tessiore su Paoluzzi. La partita si incattivisce e nei minuti successivi è segnata da una serie di falli a centrocampo, spezzati da un’ottima offensiva bianconera al minuto 43 con Krapikas tempestivo sul sinistro di Battistella.

Il secondo tempo inizia male per i bianconeri i quali, dopo un buon primo tempo, subiscono due gol nel giro di tre minuti, dapprima su calcio di rigore al 3’ con Balde sul cui tiro Pizzignacco non può nulla, e subito dopo al termine di una ripartenza doriana ad opera di Balde il quale, una volta giunto nell’area di rigore avversaria, scaglia un destro nell’angolino che batte l’incolpevole Pizzignacco. 

Giacomin rimescola le carte facendo entrare contemporaneamente Bocic e Donadello al posto di Siverio e Vedova, ma l’Udinese non riesce a rientrare in partita e, anzi, al 25’ è costretta a rimanere in dieci uomini a causa dell′espulsione di Garmendia per un intervento scomposto ai danni di un avversario.

L’Udinese cerca in tutti i modi di proporsi in avanti ma il gol non arriva. Giunge invece la seconda espulsione, stavolta è Ermacora a venire allontanato dal signor Gariglio per un fallo ai danni di Stijepevic.

L’Udinese ci crede fino in fondo e al 40’ va vicina al gol con una bella deviazione di testa di Djoulou, ma il portiere avversario si supera e devia la sfera sul fondo.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto