News Velazquez: "La Sampdoria è una squadra tosta, ma noi siamo pronti"
25 August 2018
Affronteremo una squadra motivata e che gioca un ottimo calcio, ma noi non siamo da meno

Velazquez: "La Sampdoria è una squadra tosta, ma noi siamo pronti"

DS7A0762.jpg
Alla vigilia di Udinese-Sampdoria, prima partita in casa dei nostri bianconeri, mister Velazquez presenta la sfida rispondendo alle domande dei giornalisti.

Mister, domani sarà un gara speciale domani, parliamo del debutto in casa in Serie A. L'obiettivo sarà quello di vincere con l'ottima notizia della convocazione di Juan Musso.

"Musso sta bene, sta recuperando. Si è allenato con la squadra solo per due giorni quindi non è ancora al top. Vediamo domani che sensazioni abbiamo".

Parlando di moduli, è tentato di partire con due attaccanti?

"Sì è una possibilità ma non è sicuro che utilizzeremo le due punte. La Sampdoria è una squadra diversa dal Parma: abbiamo studiato bene la partita in settimana e ci siamo preparati a dovere".

Udinese e Sampdoria sono due squadre propositive che giocano un bel calcio votato all'attacco. Che partita si aspetta?

"Mi aspetto una partita equilibrata, la Sampdoria è una squadra che a me piace molto: ha un allenatore bravo e competente e calciatori che giocano un ottimo calcio".

Negli ultimi anni l'Udinese ha faticato parecchio a far punti soprattutto in casa. Da un punto di vista psicologico come sta la squadra?

"Il pari di Parma per me è un risultato positivo: abbiamo avuto la forza di recuperare due gol di svantaggio, siamo stati grintosi e determinati. Dobbiamo avere una mentalità propositiva e voler sempre migliorare, ci toglieremo molte soddisfazioni".

Parliamo di Barak e D'Alessandro: Toni nell'ultima partita è sembrato un po' sottotono mentre D'Alessandro non è stato convocato perché non era al massimo. Come stanno?

"Barak è un ottimo giocatore, si è adattato bene al nuovo modulo e lo ha dimostrato nel precampionato. Non possiamo crocifiggerlo per una partita storta. Ha preso una botta in rifinitura ma non sono preoccupato, è convocato. D'Alessandro invece è arrivato qui carico e determinato: parliamo di un giocatore versatile, veloce e dotato di ottima tecnica".

E Lasagna? Lo vede più come punta o esterno?

"Lasagna è un ottimo giocatore, io lo vedo meglio come punta anche se in passato ha ricoperto altri ruoli".

Cosa crede di aver imparato fin qui dal calcio italiano?

"Sto imparando ogni giorno qualcosa, ogni allenamento mi arricchisce. Amo imparare e riflettere sugli errori commessi".

Domenica la Sampdoria farà il suo esordio in campionato, giocheremo contro una città intera visto che cercherà di sanare il dolore causato dal crollo del Ponte Morandi. Ci troveremo di fronte una squadra se possibile ancora più motivata.

"Siamo tutti vicini alla città di Genova e giocheremo tutti per la popolazione genoana. Sicuramente la Sampdoria sarà molto motivata ma lo sarebbe a prescindere da quanto è successo".

Quattro gol presi in due partite, con il Benevento avete sofferto mentre a Parma la squadra non ha concesso praticamente nulla. È preoccupato?

"Non sono preoccupato per i 4 gol presi in 2 partite. Ho una squadra molto giovane e sono contento di come i ragazzi hanno reagito a Parma. Non è facile recuperare due gol di svantaggio".

Come sta Behrami?

"Tutti i ragazzi sono pronti per giocare, non ho ancora deciso chi saranno i titolari. Behrami è pronto, è un calciatore che ci da equilibrio ed esperienza".

E Pussetto?

"Nacho lo conosco da tanti anni, è un grande giocatore. Sta lavorando tanto e migliorando a vista d'occhio".

Teodorczyk la scorsa settimana era un po' in ritardo di condizione, anche se domenica ha giocato e anche bene Ora come sta?

"Lukasz sta bene, si è allenato con la squadra e sta migliorando fisicamente. Non è ancora al 100% ma è arrivato con la giusta mentalità e ci farà comodo".
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto