28 August 2018
28 August 2018

Samir: "Adesso focus alla Fiorentina"

Il difensore brasiliano analizza la situazione della squadra e ringrazia i tifosi

WhatsApp Image 2018-08-26 at 21.30.01.jpeg
Ai microfoni di UdinewsTV il difensore bianconero analizza la situazione attuale della squadra:

Samir, è arrivata una vittoria contro la Sampdoria nella prima partita in casa. La squadra, oltre ad aver ottenuto i 3 punti, ha espresso anche un bellissimo gioco per tutto il primo tempo.

Si abbiamo ottenuto senza dubbio un bel risultato, reso ancor più bello dall'aver giocato in casa, davanti ai nostri tifosi. E' stato bello vedere quello che la squadra è stata in grado di fare. Abbiamo giocato una bella gara, facendo un'ottima prestazione. E' stata una vera guerra nel finale, abbiamo sofferto tantissimo negli ultimi 15 minuti, ma abbiamo dimostrato di aver cambiato  mentalità, che adesso è quella giusta e dovremo esprimerla in tutte le partite. Siamo senza dubbio sulla strada giusta.

La squadra ha cambiato leggermente modulo, c'è stato un centrocampista in più; ti chiedo, come è stato per voi difensori avere un mediano in più come Behrami,  che magari vi ha dato anche una mano importante in fase difensiva?

E' un giocatore importatissimo per noi, occupa lo spazio di fronte alla difesa e fa davvero la differenza; siamo molto contenti di averlo in campo. La squadra indubbiamente ha molti giocatori con la sua versatilità, che possono coprire tanti ruoli e il Mister sta cercando anche soluzioni alternative. Ieri abbiamo sicuramente fatto tutto quello che abbiamo preparato nella settimana di allenamenti, abbiamo fatto bene e i 3 punti sono meritati.

Tu contro la Samp, ma anche contro il Parma, sei stato tra i migliori in campo, tra i più incitati e applauditi dai tifosi.  Sei sempre più a tuo agio nel ruolo di terzino anche con gli schemi e la tattica del nuovo Mister, una bella soddisfazione!

Assolutamente si, sono grato di avere la fiducia del Mister, dei tifosi e della Società e felice di essere risultato tra i migliori in campo, ma l'importante in questo momento è guardare alla squadra; se la squadra sta bene anche i singoli si esprimono al meglio. Sono contento di come stanno andando le cose. E' ancora presto per dire che farò un bel campionato, spero ovviamente di si: sto lavorando forte ogni giorno, sono migliorato tantissimo fisicamente, ne è prova che ieri a 2/3 minuti dalla fine della partita riuscivo ancora a scattare bene.  L'idea è quella di continuare a migliorare per aiutare ancora di più la squadra.

Contenti anche i tifosi. E' arrivata una spinta eccezionale dal pubblico. Stadio con tantissima gente e soprattutto un sostegno che è iniziato sin dal primo minuto perché c'è tanta fiducia verso la squadra all'inizio di questa nuova stagione.

I tifosi hanno visto che dall'inizio della preparazione abbiamo fatto bene, anche nelle partite precedenti. Si sono accorti che quest'anno possiamo dare di più. Devo ringraziare i tifosi per il sostegno espresso fino a qui, che mi auguro continui anche nelle prossime giornate. La squadra da parte sua darà sempre il massimo per raggiungere una buona posizione in campionato.

Adesso c'è la Fiorentina, una trasferta difficile. La Fiorentina è una squadra che si è rafforzata e negli ultimi anni i risultati contro di loro, purtroppo, non sono stati buoni. Pensi che ripetendo la partita vista contro la Sampdoria si possa andare a Firenze per fare risultato?

Si, certo. Dobbiamo scendere in Campo per vincere la partita. Se poi non sarà possibile dobbiamo comunque portare un punto a casa.  Andiamo a Firenze per fare una buona partita e la mentalità  è quella giusta. Siamo concentrati. Dobbiamo focalizzarci su tutto quello che abbiamo fatto di buono contro la Sampdoria e a Firenze potremo fare un'ottima gara, sono convinto di questo.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto