19 September 2018
19 September 2018

Comunicato stampa dell'Udinese Calcio

La società risponde al Consigliere Bertossi

La società è costretta ad intervenire sulle polemiche innescate dalla risibile interrogazione del consigliere comunale Bertossi al sindaco di Udine il 17 settembre u.s..

Neanche a dirlo, la vicenda ha dato occasione ai giornali locali, in mancanza di meglio, di pubblicare pagine intere di gratuite polemiche.

In realtà, il consigliere Bertossi – forse privo di lucidità anche a causa dell’esito infelice della sua ultima avventura elettorale – non ha affatto centrato il bersaglio accusando l’Udinese Calcio di comportamento insensibile verso bambini e scolaresche in visita allo Stadio Friuli.

Bertossi, evidentemente, non è nemmeno a conoscenza della convenzione e delle clausole contrattuali, precise e dettagliate, che regolano l’utilizzazione dello Stadio Friuli, con i conseguenti oneri a carico della società, la quale, fra l’altro, è obbligata a garantire la sicurezza di chiunque acceda nella struttura, con particolare attenzione nel caso di minori di età.

In definitiva, è falso prospettare che la società intenda imporre protervamente il pagamento del biglietto alle scolaresche che vogliano visitare lo Stadio Friuli.

Si tratta esclusivamente dell’applicazione della normativa in materia, che l’Udinese Calcio, come tutte le altre società, è tenuta a rispettare.

Siamo costretti a precisare, ancora una volta, che la ristrutturazione e l’ammodernamento dello Stadio Friuli è gravato economicamente a carico della società e che i politici di turno non possono parlare a vanvera, cercando di speculare sulle gite delle scolaresche, senza serietà e senza conoscere la complessità delle situazioni.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto