News Due gol non bastano
12 January 2019
La Primavera perde 2-3 con il Chievo

Due gol non bastano

109 Ud-Chievo Ve. 12-01-2019 © Foto Petrussi.jpg
UDINESE-CHIEVO 2-3
Marcatori: al 25’ Lirussi, al 28’ Bocic su rigore, al 39’ Ravaglia; nel secondo tempo al 26’ Tuzzo, al 32’ Liberal

UDINESE
Gasparini, Donadello, Mazzolo, Filipiak, Zanolla (27’ s.t. Parpinel), Bocic (22’ s.t. Ndreu), Battistella (27’ s.t. Snidarsig), Gertsos, Kubala, Renzi (12’ s.t. Compagnon), Lirussi (12’ s.t. Comisso). All. Sassarini

A disposizione: Crespi, Di Franco, Pecos Melo, Ilic, Cucchiaro, Beak, Baccichetto 

CHIEVO
Caprile, Pavlev, Kaleba, Farrim, Ndrecka, Karamoko, Bertagnoli, Zuelli (30’ s.t. Liberal), Juwara, Rovaglia (47’ s.t. Rossi), Tuzzo (30’ s.t. Corti). All. Mandelli

A disposizione: Bragantini, Amoo, Raffa, Soragna, Metlika, Amici

Arbitro: Curti di Milano

Ammoniti: Ndrecka, Lirussi, Battistella, Zuelli

Note:



Sconfitta interna per i ragazzi di mister Sassarini che dopo un ottimo primo tempo subiscono il ritorno degli scaligeri. 

Freno a mano tirato nel primo quarto d’ora, trascorso dalle due squadre a studiarsi vicendevolmente, ma proprio al 15’ arriva la prima occasione della partita, a firma bianconera: Kubala, assistito da Bocic, calcia in porta, ma Caprile è attento e devia in calcio d’angolo.

Dieci minuti dopo bianconeri passano in vantaggio: Bocic consegna un buon pallone filtrante a Lirussi il quale, dopo essersi liberato di due avversari, è lestissimo a deviare in rete il pallone con Caprile che non può opporre resistenza.

Un minuto dopo il Chievo prova a rispondere con Juwara ma la sua conclusione si spegne sul fondo. 

Al 28’ Bocic se ne va sulla fascia e viene atterrato da un avversario in piena area: calcio di rigore per i bianconeri battuto dallo stesso Bocic che spiazza Caprile e Udinese che si porta sul 2-0.

Al 38′ sempre Bocic dalla destra serve Lirussi la cui deviazione di testa si spegne di poco alta sul fondo. 

Un minuto dopo, però, il Chievo accorcia le distanze in mischia con Rovaglia che recupera palla in area e calcia a rete battendo Gasparini. 

Nel secondo tempo il Chievo ribalta il risultato: dapprima con il gol di Tuzzo al 26’ lesto ad appoggiare in rete un’azione nata sulla sinistra da Juwara, il cui cross è mancato da Rovaglia, dietro di lui però c’è il numero 11 gialloblù che deve solo appoggiare la sfera in rete. 

Al 32’ gli ospiti capovolgono il risultato con il neoentrato Liberal che insacca con una girata dopo essersi disimpegnato del marcatore. 

I nostri provano insistentemente a riagguantare il pareggio, ma il muro degli ospiti con il procedere dei minuti diventa invalicabile. Il Chievo così fa suoi i tre punti scavalcando l’Udinese in classifica.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto