28 marzo 2019
28 marzo 2019

Accadde oggi

L'infortunio di Di Natale

Antonio-Di-Natale-Udinese2.jpg
Il 28 marzo 2009 l'Italia di Marcello Lippi è di scena a Podgorica contro il Montenegro, gara valida per le qualificazioni ai mondiali del 2010. Si gioca su un campo scivoloso e a farne le spese è Totò Di Natale che al 5' si procura una lesione al crociato anteriore del ginocchio sinistro che lo costringe a chiudere anticipatamente la stagione. Se il grave infortunio subito da Di Natale è ininfluente per l'Italia che supera i montenegrini per 2-0, reti di Pirlo su rigore e Pazzini, è doloroso per l'Udinese che è impegnata in Coppa Uefa con buone chance di arrivare sino in fondo. L'assenza del bomber partenopeo infatti si fa sentire soprattutto nel duplice confronto dei quarti della manifestazione continentale contro i tedeschi del Werder di Brema. Il 9 aprile a Brema i tedeschi vincono 3-1, due reti di Diego e uno di Almeida mentre per l'Udinese va a bersaglio Quagliarella; il 16 aprile il ritorno al “Friuli" finisce 3-3 con gol di Inler, Diego due volte, Quagliarella, Diego e Pizarro.
Di Natale riuscirà a riprendersi al 100% senza dover e ricorrere all'intervento chirurgico e nella stagione seguente vincerà la classifica cannonieri con 29 reti, bissando questo successo nel 2010-11 con 28 centri.
In bianconero Di Natale ha giocato dalla stagione 2004-2005 al 2015-2016, disputando 445 gare, 385 in A, 23 in Coppa Italia e 37 in campo europeo, segnando 227 reti, di cui 191 in campionato, 19 in coppa Italia e 17 in Europa.
Ha militato anche nell'Empoli
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto