03 abril 2019
03 abril 2019

Accadde oggi

Johannes Pløger

Plogher4.jpg
Il 3 aprile 1922 nasce a Frederiksberg, in Danimarca, Johannes Pløger, attaccante dell’Udinese dal 1951 al 1954.

Pløger inizia la sua carriera nel Frem di Copenaghen con cui disputa 164 incontri segnano 101 reti e, nel 1948, di lui si accorge la Juve che lo acquista pagandone il cartellino ben 40 milioni di lire.

Una curiosità su questo incrocio di mercato: l’acquisto di Pløger viene considerato uno sgarbo dal Milan, che era apparentemente in vantaggio per aggiudicarsi l’attaccante danese, per questo l’Avvocato Agnelli decide di risarcire i rossoneri cedendo loro l’opzione su un certo Nordahl che, da autentica macchina da gol, segnerà la storia del Milan conquistando due scudetti e diventando l’attaccante più prolifico nel rapporto gol segnati-gare disputate.

Tornando a Pløger, la sua avventura con la Juve si rivela deludente: solo 16 incontri disputati con appena 1 rete all’attivo. Inizia così a girare l’Italia, prima al Novara, poi al Torino e, infine, nell’estate del 1951 arriva all’Udinese, dove trova ad accoglierlo un suo connazionale, la mezzala Erling Sørensen.

Nel triennio con i bianconeri Pløger disputa 75 gare segnando otto gol, il primo dei quali il 4 maggio 1952 in Internazionale-Udinese finita 1-1. L'anno successivo il danese mette a segno tre reti in 30 gare, ma la sua annata migliore è quella targata 1953-54, quando, nelle 31 gare disputate, segna quattro gol. Uno di questi sarà anche il più importante della sua carriera bianconera e, come il primo, lo segnerà nuovamente ai nerazzurri il 6 dicembre 1953, regalando all’Udinese un prezioso successo per 2 a 0.  
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto