29 aprile 2019
29 aprile 2019

Accadde oggi

Udinese-Lazio e il fischio dagli spalti

Il 29 aprile 2012 allo Stadio Friuli per la 34esima giornata di campionato è in calendario la sfida tra i bianconeri di Giudolin e la Lazio di Reja. La formazione capitolina si trova al terzo posto con 54 punti seguita a due lunghezze da Inter, Napoli e infine dall'Udinese. La sfida del "Friuli" è quindi importantissima per accedere ai playoff della Champions: ovviamente l'Udinese deve cercare di vincere, parte baldanzosa con Di Natale che, sempre in agguato, trova in Fabbrini un prezioso compagno di reparto, ma la Lazio resiste e il primo tempo si conclude a reti inviolate. Nella ripresa dopo 14 minuti ecco che Di Natale su lungo cross da sinistra anticipa la difesa avversaria e batte l’estremo difensore biancoceleste Marchetti. La Lazio reagisce e costringe l'Udinese nella propria metà campo, i bianconeri però sono pericolosi nelle ripartenze. Al 25' Giudolin richiama Fabbirni per infoltire il centrocampo con Bruno Fernandes e i bianconeri non corrono particolari pericoli. Al 94 minuto durante un rinvio della difesa dell’Udinese si ode dalla tribuna un fischio: i giocatori della Lazio ingenuamente si fermano convinti che sia stato l’arbitro, ma i giocatori dell’Udinese proseguono nell’azione, in particolare Pereira - subentrato al 14' della ripresa ad Abdi - va via sulla destra e con la porta sguarnita segna la seconda rete. La Lazio protesta, nasce un parapiglia tra i giocatori delle due squadre con anche l'intervento dei rispettivi dirigenti, ma il gol viene giustamente convalidato.


Guido Gomirato
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto