02 maggio 2019
02 maggio 2019

Accadde oggi

Franco Scoglio

Il 2 maggio 1941 nasceva a Lipari Franco Scoglio, allenatore dell'Udinese nella stagione 1991-92. Scoglio, laureatosi in Pedagogia, inizialmente insegna in numerosi istituti scolastici del meridione; contemporaneamente gioca anche al calcio, è un terzino-mediano, fa parte anche della Tevere Roma con cui comunque milita poco. Durante il suo trascorso romano ottiene il diploma all'Isef e poco tempo dopo intraprende la carriera di allenatore guidando la Gioiese alla promozione in Eccellenza; poi dirige le giovanili della Reggina. La prima parte della sua carriera di allenatore si sviluppa in Sicilia e Calabria (oltre la Gioiese e Reggina, è stato alla guida di Akragas, Messina, Crotone, Acireale) con la sola eccezione rappresentata dallo Spezia che allena nel 1977-78. Le maggiori soddisfazioni le ha sulla panchina del Messina con cui conquista la promozione in B nella stagione 1985-86. In seguito nel 1988-89 porta il Genoa nel massimo campionato.
Arriva a Udine, come riferito, nel 1991 (dopo una breve, negativa esperienza con il Bologna), a sua disposizione c'è una squadra niente male, Gianpaolo Pozzo ha fatto le cose per bene, vuole ad ogni costo ritornare tra le elette dopo due stagioni nella cadetteria. In quell'Udinese ci sono tra gli altri Giuliani, Calori, Sensini, Manicone, Nappi, Marronaro, Balbo. I bianconeri partono con il piede giusto, ma già a fine dicembre 1991 la squadra perdet i primi colpi, dal primo scende al terzo posto. Poi con l'inizio del 1992 le cose peggiorano, i 2 febbraio i bianconeri contro il Cosenza stanno vincendo per 2-0, ad un certo punto vengono a trovarsi in superiorità numerica undici contro nove e riescono nell'intento di farsi raggiungere dai calabresi allenati da Edy Reja. Seguono altri due pareggi, ma la ventiquattresima giornata è fatale a Scoglio: l'Udinese perde a Messina, 0-2 e Gianpaolo Pozzo è costretto a sollevarlo dall'incarico e affidare la squadra al responsabile della Primavera, Adriano Fedele, che riuscirà, conquistando il quarto posto, a centrare la promozione. In seguito Scoglio, il Professore come era chiamato da tutti, allena Lucchese, ancora Genoa, Pescara, Ancona, Cosenza, Torino e Napoli. È anche commissario tecnico dapprima della Tunisia, poi della Libia dove però non ha fortuna e da le dimissioni dopo pochi mesi per contrasti con Saadi Gheddafi, il figlio dell'ex primo ministro e capitano di quella nazionale oltre che presidente della Federcalcio libica (in seguito giocatore dell'Udinese).
Franco Scoglio è morto in diretta Tv il 3 ottobre 2005 mentre stava parlando con il presidente del Genoa Enrico Preziosi.

Guido Gomirato
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto