22 mayo 2019
22 mayo 2019

Tre domande a Pradè

"Una salvezza ottenuta da squadra"

Una salvezza raggiunta con una giornata di anticipo e con 22 punti conquistati nel girone di ritorno. Al netto di tutti gli episodi sfortunati e degli infortuni, le cose hanno iniziato a girare nel verso giusto?

Siamo diventati squadra "tardi" proprio per i problemi che abbiamo dovuto affrontare. Abbiamo avuto così tanti infortuni e situazioni particolari che nel momento in cui siamo riusciti a giocare con la squadra quasi al completo abbiamo dimostrato cosa valiamo e gli innesti di gennaio si sono rivelati azzeccati. Ricordiamo che abbiamo giocato le ultime partite senza Behrami, Fofana e Barak a centrocampo, ma ne siamo usciti molto bene.

Ora che la salvezza è stata conquistata con che spirito si va a Cagliari?

Partiamo per l’ultima trasferta concentrati, per fare bella figura e cercare di vincere la partita migliorando ulteriormente la nostra classifica. Abbiamo diverse squadre a portata e possiamo toglierci sicuramente qualche soddisfazione. I giocatori scenderanno in campo con la stessa fame dimostrata nelle ultime partite, mi è bastato vederli in allenamento.

Uno sguardo al futuro: i giocatori bianconeri sono sempre al centro delle voci di mercato, questa è una conferma di un organico di livello. Come la vive un Direttore di Area Tecnica?

Il fatto che i nostri giocatori siano al centro dei discorsi sul calcio mercato non può farci che piacere, significa che nonostante un campionato così faticoso, i nostri sono riconosciuti come giocatori che individualmente sono fortissimi e appetibili sul mercato. Ora però è ancora prematuro parlarne, a campionato finito analizzeremo situazione per situazione.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto