19 luglio 2019
19 luglio 2019

Accadde oggi

La Giunta del Coni si riunisce per Zico e Cerezo

Il 19 luglio 1983 si riunisce a Roma la Giunta del Coni che dovrà esaminare i ricorsi presentati da Udinese e Roma che si oppongono al provvedimento del Presidente della Figc, Federico Sordillo che il 2 luglio aveva bocciato gli acquisti rispettivamente di Zico e di Cerezo. Viene annunciato che il verdetto sarà reso noto il 23 luglio. I componenti dell'esecutivo ascoltano dapprima una commissione del Coni, poi una delegazione delle due società; in Friuli c'è moderato, giustificato ottimismo. 
Il 21 luglio è tutto deciso. Il responso è già stilato, ma non viene reso noto anticipatamente e il documento è custodito nella cassaforte del Coni al Foro Italico. I tifosi bianconeri sono in trepida attesa. Il 23 luglio, poco dopo la 12,30 ecco che la Rai "dà la grande notizia": l'Udinese ha ragione, ha vinto la sua battaglia contro il Palazzo. Zico può essere tesserato, può disputare il campionato italiano. Vengono organizzati caroselli di auto nel centro di Udine e nelle principali località del Friuli, i tifosi esultano. Anche a Tarvisio, dove l'Udinese è in ritiro dal giorno precedente, si fa grande festa. Zico viene subito informato dalla società bianconera, annuncia che sarà a Udine il 30 luglio.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto