02 settembre 2019
02 settembre 2019

Accadde oggi

Udinese - Juventus 2012-13

Udinese 2012-13.jpg
Il 2 settembre 2012 l'Udinese, reduce dalla mancata qualificazione alla fase a gironi della Champions League per non essere riuscita a superare lo scoglio del Braga, 1-1 all'andata, 5-6 nel ritorno dopo i calci di rigore, fa il suo debutto in casa in campionato affrontando alla seconda giornata la Juventus di Antonio Conte.
La squadra di Guidolin, che ha perso alla prima giornata a Firenze 1-2,  inizia bene, ma ecco che al 14' la Juventus passa su calcio di rigore: lancio dalla propria meta campo di Pirlo per Giovinco che è in lotta con Danilo e Domizzi. Il portiere Brkic esce incontro al pallone, l'attaccante della Juventus subisce una leggera spinta da tergo da Domizzi e sbatte contro il portiere serbo. L'arbitro, che è Valeri, non ha dubbi, calcio di rigore per la Juventus e, tra l'incredulità generale espelle Brkic. Vane sono le proteste degli uomini di Guidolin per il duplice provvedimento del fischietto. Niente da fare, Valeri  è irremovibile,  per lui il rigore è stato propiziato da Brkic. Un errore di valutazione assai grave nel senso che se non si è accorto della leggera spinta di Domizzi su Giovinco non c'erano gli estremi ella massima punizione che viene trasformata da Vidal.
Poi, sempre nel primo tempo, in pieno recupero, la Juventus passa ancora, esecuzione chirurgica dal limite dell'area di Vucinic, su errore della difesa, con Padelli, subentrato a Brkic, impotente. Nella ripresa non c'è storia, undici contro dieci e in vantaggio di due gol si vede solo la Juventus, Giovinco firma una doppietta, poi nel finale ecco che Lazzari va in gol, è il suo primo centro con la maglia dell' Udinese. La Juventus vince per 4-1.

Quella domenica Guidolin ha mandato in campo la seguente formazione: Brkic,  Benatia, Danilo, Diomizzi; Basta,Pereyra (7' st Muriel), Pinzi, Lazzari, Armero; Fabbrini (14' pt Padelli), Di Natale (31' st Allan). A disposizione:Pasquale, Angella, Coda, Gabriel Silva, Heurtaux, Faraoni, Willians, Barreto, Maicosuel.

Condividi su