17 octubre 2019
17 octubre 2019

Accadde Oggi | Bernardo Corradi

Il 17 ottobre 2010 l'attaccante realizza la rete del successo bianconero a Brescia

Corradi 2.jpg
Il 17 ottobre 2010 l'attaccante Bernardo Corradi, 34 anni, segna il gol della vittoria dell' Udinese a Brescia. Una rete splendida, al 35' della ripresa, in tuffo di testa su cross dalla sinistra. Una rete da autentico bomber, soprattutto storica: è la prima e anche l'unica messa a segno dall' attaccante toscano nelle due stagioni trascorse in Friuli in cui ha totalizzato 37 presenze in campionato. Bernardo Corradi è nato a Siena il 30 marzo 1976 e ha iniziato a giocare nelle giovanili della squadra della sua città natale, poi in quelle dello Staggia, San Miniato, Rosia, ancora Siena con cui nel 1993-94 fa parte della rosa della prima squadra. In seguito ha militato nel Poggibonsi, Ponsacco, Cagliari, Montevarchi, Fidelis Andria ancora Cagliari,  Inter (con cui non ha mai disputato un incontro di campionato), Chievo, Lazio, Valencia, Manchester City, Reggina. E' approdato all' Udinese nell'estate del  2009 rimanendovi due stagioni. Ha concluso la carriera nel Montreal Impact. Vanta anche 13 presenze in nazionale. La vittoria dell' Udinese a Brescia dle 17 ottobre 2010 firmata Corradi  assume importanza notevole perché  mette la parola fine ad un inizio di torneo negativo per i bianconeri (sempre sconfitti nelle prime quattro giornate, pareggio 0-0 a Genova con la Sampdoria, vittoria 1-0 contro il Cesena a Udine con gol al 93' di Benatia) che poi cambiano marcia per iniziare la risalita concretizzatasi con la conquista del quarto posto e il diritto di partecipare ai play off per accedere alla Champions League.

A Brescia l'Udinese, che è allenata da Francesco Guidolin, è scesa in campo con: Handanovic, Benatia, Coda,  C. Zapata; Isla, Inler, Pinzi, Pasquale; Sanchez, Denis (15' st Corradi), Di Natale (24' st Asamoah). 

Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto