News Primavera, punto di rigore
08 dicembre 2018
In vantaggio con Oviszach, raggiunti nella ripresa

Primavera, punto di rigore

IMG_4727.jpg
UDINESE-SAMPDORIA 1-1
Marcatori: al 16′ Oviszach (rig.), nel secondo tempo al 18′ Stijepovic

UDINESE
Crespi, Ballarini, Ermacora, Gkertsos (13′ s.t. Samotti), Filipiak, Mazzolo, Ilic (13′s.t.  Pecos Melo), Battistella, Renzi (1’ s.t. Zanolla), Oviszach (31′ s.t. Compagnon), Kubala (13′ s.t. Petova). 
All. Sassarini

A disposizione: Gasparini, Donadello, Snidarcig, Beak, Lirussi, Comisso

SAMPDORIA
Hutvagner, Doda, Campeol, Peeters, Veips, Sorensen, Ejjaki, Canovi (43′ s.t. Maggioni), Cabral (1′ s.t. Yayi Mpie), Bahlouli, Stijepovic. 
All. Pavan

A disposizione: Boschini, Giordano, Aquino, Perrone, Soomets, Vieira, Casanova, Maglie, Ventura, Boutri

Arbitro: Claudio Panettella di Bari
Ammoniti: Stijepovic, Ejjaki, Gkertsos


Importante pareggio per i baby bianconeri che, ottenendo il terzo risultato utile consecutivo, muovono la classifica e agganciano il Genoa.

Dopo un inizio partita a favore della compagine blucerchiata, che si rende pericolosa in un paio di occasioni fra il 5’ e il 10’, è l’Udinese a passare in vantaggio intorno al quarto d’ora. Tutto nasce da un fallo commesso da Canovi su Oviszach appena dentro l’area di rigore avversaria: sul dischetto si presenta lo stesso Oviszach il cui tiro è intercettato con il piede dall’estremo difensore blucerchiato, ma la palla fortunatamente entra ugualmente in rete.

Bianconeri ancora pericolosi fra il 18’ e il 20’ dapprima con lo stesso autore del gol  che calcia di poco sopra la traversa e quindi con Renzi, il cui piattone è preda di Hutvagner.

Occasione per la Sampdoria al 33’: Cabral calcia dal limite dell’area, ma il tiro del portoghese si spegne sul fondo.

L’Udinese ne approfitta e ci riprova con Oviszach, ma la conclusione da lontano dell’attaccante bianconero è bloccata a terra da Hutvagner

Ancora un’occasione per la Sampdoria al termine di una combinazione fra Canovi e Stijepovic, il cui tiro a seguire si spegne di poco a lato della porta difesa da Crespi.

Vicinissima al raddoppio la formazione bianconera al 43′ e sempre con Oviszach, questa volta in contropiede: la sua conclusione dal limite dell’area, però, è deviata sul fondo da Hutvagner.

All’inizio del secondo tempo lo stesso Oviszach si rende nuovamente pericoloso con un tiro a girare sul secondo palo, ma Hutvagner ce la fa in qualche modo a respingere.

Vicina al gol la Sampdoria al 10’ con Yayi Mpie la cui conclusione si spegne di pochissimo a lato.

Preludio al gol del pareggio vero e proprio che giunge al 18’ in maniera però del tutto fortuita: Zanolla tocca il pallone con la mano, il direttore di gara assegna l’estrema punizione, sul dischetto si presenta Stijepovic che batte Crespi.

L’Udinese prova a gettare il cuore oltre all’ostacolo inserendo forze fresche con le quali creare pericoli agli avversari (come al 26’ con la punizione di Filipiak dalla distanza), ma la Sampdoria riesce a contenere le folate offensive degli uomini di casa.

Ultimo brivido per i bianconeri a un minuto dal 90’ con Yayi Mpie, il cui destro dal limite dell’area, spaventa Crespi che però blocca senza patemi.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto