News Qui Primavera: Udinese-Milan finisce 0-3
13 maggio 2018
Un buon primo tempo non basta ai baby bianconeri per tenere testa ai rossoneri

Qui Primavera: Udinese-Milan finisce 0-3

IMG_0336.jpg
UDINESE-MILAN 0-3

Marcatori: nel secondo tempo al 2’ Larsen, al 20’ e al 38’ Tsadjout

UDINESE

Gasparini, Donadello, Ermacora (37’ s.t. Ndreu), Brunetti, Caiazza, Vasko, Ruscio Garmendia, Battistella, Djoulou (23’ s.t. Siverio), Varesanovic, Kubala (11’ s.t. Paoluzzi). 
All. Giacomin
A disposizione: Pizzignacco, Mazzoletti, Vedova, Trevisan, Filipak, Samotti, Gkertsos, Pecos Melo

MILAN

Soncin, Bellanova, Llamas, Bellodi, El Hilali (34’ s.t. Negri), Sportelli, Sala, Pobega, Larsen (19’ s.t. Tsadjout), Torrasi (29’ s.t. Brescianini), Forte. 
All. Lupi
A disposizione: Guarnone, Campeol, Bianchi, Chiarparin, Sinani, Murati, Vigolo, Capanni, Finessi

Note:

Ammoniti: Caiazza, Soncin

Arbitro: Daniel Amabile di Vicenza 

Assistenti: Driss Abou Elkhayr di Conegliano e Gianluca Sartori di Padova





La nostra Udinese è costretta a capitolare in casa al cospetto del Milan e a causa delle contemporanee vittorie del Bologna a Firenze e del Verona sul Genoa ora si trova in una posizione estremamente delicata in classifica. Sarà decisivo l’ultimo turno di campionato di sabato prossimo contro il Chievo per evitare la retrocessione diretta e possibilmente anche i play-out.

La prima occasione della partita arriva al 5’ a firma Djoulou su suggerimento dalle retrovie di Vasko, la difesa del Milan però riesce a recuperare all’ultimo con Bellodi.

Tre minuti dopo il Milan crea scompiglio nella difesa bianconera al termine di un’azione nata da una discesa sulla fascia destra di Bellanova che crossa basso per Forte, lo stesso calcia a rete in volée, ma Gasparini è bravissimo nella risposta. 

Dopo una fase in cui le due squadre si affrontano prevalentemente a centrocampo, al 28’ il Milan si rende nuovamente pericoloso con un’improvvisa folata offensiva di Torrasi che scaglia un destro dai venti metri, ma alzato tempestivamente in angolo da Gasparini con l’ausilio della traversa.

Al 35’ Llamas chiama nuovamente Gasparini all’intervento su calcio di punizione: palla che viene deviata dalla barriera ma il nostro baby numero 1 con uno scatto d’istinto riesce ad alzare il pallone nuovamente sulla traversa e quindi in calcio d’angolo.

Al 40’ Vasko direttamente dalla bandierina impegna Soncin per due volte consecutive ma l’estremo ospite è bravo ad allontanare il pericolo con i pugni in entrambe le circostanze.

L’Udinese preme e chiude i rossoneri nella propria area nel finale di tempo confezionando altre due occasioni da gol in mischia dapprima con Vasko e poi con Caiazza, in entrambe le circostanze però la difesa ospite riesce in qualche modo a liberare l’area.

A inizio ripresa il Milan passa in vantaggio: Varesanovic sbaglia l’appoggio e consegna il pallone a Larsen che sulla tre quarti s’invola verso Gasparini, lo salta e insacca da posizione defilata riuscendo ad evitare anche il ritorno di Caiazza.

Nuova traversa colta dal Milan al 15’ con Sala dal limite dell’area, il montante rispedisce la palla sul terreno di gioco dove Donadello è provvidenziale nel successivo tentativo di Larsen.

Il Milan al 18’ sostituisce lo stesso Larsen per Tsadjout e due minuti dopo il neoentrato riceve un pallone dalle retrovie, si libera della marcatura di Vasko e infila Gasparini in uscita disperata.

Torna a farsi viva l’Udinese dalle parti di Soncin al 33’ con Garmendia su punizione dal vertice destro dell’area, ma la conclusione è imprecisa. Subito dopo Bellavista è tempestivo nel deviare in calcio d’angolo una bella iniziativa di Donadello.

Tsadjout al 38’ si mette in proprio e segna il gol dello 0-3 per il Milan al termine di un’azione in solitaria.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto