News STUDIO E RICERCA IN MEMORIA DI VALERIA SOLESIN
04 maggio 2017
Domenica alla Dacia Arena la consegna delle borse di studio di Udinese per la Vita a due studenti della Ca’ Foscari di Venezia. Udinese Calcio supporterà un ricercatore post-laurea dell’Università di Udine. Le iniziative sono in ricordo della giovane ricercatrice vittima degli attentati di Parigi.

STUDIO E RICERCA IN MEMORIA DI VALERIA SOLESIN

valeria solesin.png
Domenica 7 maggio 2017 nell’Auditorium della Dacia Arena di Udine, nel pre-partita di Udinese – Atalanta, si svolgerà la cerimonia di consegna di due borse di studio intitolate a Valeria Solesin in favore di altrettanti giovani studenti universitari della Ca’ Foscari di Venezia. Contestualmente, Udinese Calcio annuncerà una sua iniziativa analoga che si rivolgerà all’Università di Udine, sempre in ricordo della studentessa veneta vittima degli attentati di Parigi.
All’indomani degli attacchi terroristici nella capitale francese, il mondo del calcio mostrò il suo volto solidale con tante iniziative negli stadi in memoria delle vittime. Una grande partecipazione collettiva che unì i club e i tifosi in un caldo abbraccio al popolo francese e a tutte le vittime della follia e del terrore. Tra queste Valeria Solesin, giovane ricercatrice di Venezia.
L’Udinese Calcio, sia attraverso la sua Onlus Udinese per la Vita che direttamente, ha deciso di andare oltre la commozione e il ricordo del momento fini a se stessi per dare un messaggio concreto di speranza proiettato al futuro, quel futuro che è stato barbaramente negato a Valeria Solesin e tanti altri caduti innocenti.
L’idea di una borsa di studio è sembrata da subito il modo più opportuno per ricordare Valeria. A Parigi Valeria era infatti arrivata da borsista per svolgere un dottorato di ricerca alla prestigiosa università Sorbona.
Udinese per la Vita, attraverso un contributo di 10.000 euro, permetterà a due giovani studenti di iniziare un percorso analogo e portare avanti nel tempo la memoria di Valeria.
Udinese Calcio, con un ulteriore contributo di 10.000 euro, permetterà invece ad un giovane ricercatore post-laurea dell’Università di Udine di partecipare ad un progetto di ricerca in Italia o all’estero presso eccellenze accademiche.
La cerimonia di consegna delle borse di studio sarà condotta dal giornalista Bruno Pizzul alla presenza dei familiari di Valeria Solesin, del presidente di Udinese per la Vita Andrea Bonfini, del Rettore dell’Università Ca’ Foscari Michele Bugliese, del Prof. Alfredo Antonini del dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Udine (già Prorettore dell’ateneo udinese) e dei vertici di Udinese Calcio, autorità politiche, civili e militari regionali e cittadine e massimi dirigenti dello sport.

Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto