News Blitz della Primavera, a Verona è vittoria!
28 ottobre 2017
Grazie a un gol di Varesanovic a inizio partita i nostri giovani bianconeri conquistano tre punti fondamentali

Blitz della Primavera, a Verona è vittoria!

box.JPG
HELLAS VERONA-UDINESE 0-1

Marcatore: al 7′ p.t. Varesanovic

HELLAS VERONA

Borghetto, Cherubin (35’ s.t. Ansah), Nigretti, Righetti, Corradini, Saveljevs, Danzi, Toccafondi (45’ s.t. Amayah), Stefanec, Fiumicetti (26’ s.t. Dentale), Tupta. All. Porta

A disposizione: Bianchi, Galazzini, Tedesco, Perazzolo, Numerato, De Zotti, Brandi, Aloisi

UDINESE

Borsellini, Vedova (39’ s.t. Donadello), Caiazza, Vasko, Paoluzzi, Filipiak, Brunetti, Varesanovic, Samotti, Siverio (25’ s.t. Bocic, 44’ s.t. Djoulou), Jaadi. All. Giacomin

A disposizione: Pizzignacco, Trevisan, Kubala, Ermacora

Ammoniti: Vedova, Danzi

Arbitro: Colombo di Como

Assistenti: Magri di Imperia e De Ambrosis di Busto Arsizio



Sulla scia dell’entusiasmo dovuto alla qualificazione ottenuta mercoledì agli ottavi di finale di Coppa Italia, L’Udinese Primavera torna dalla trasferta veronese con un’importantissima vittoria. Primo tempo nel quale si sono visti i maggiori spunti tecnici, mentre nella ripresa i bianconeri hanno gestito senza patemi il vantaggio andando vicina anche al raddoppio in un paio di occasioni. 

La rete friulana giunge dopo soli 6 minuti di gioco: Samotti manovra sulla destra e mette in mezzo un cross teso sul quale Varesanovic è lesto ad avventarsi e con il piatto destro supera un incerto Borghetto. Il Verona fatica a rendersi pericoloso e solamente intorno alla mezzora riesce ad impensierire la retroguardia ospite, dapprima con Stefanec e poco dopo con Fiumicetti, sul cui tiro conclusivo è bravo Borsellini ad opporsi con il piede. Prima della fine del tempo l’Udinese ci prova ancora con una serpentina di Paoluzzi al 32’, ma la sua conclusione è troppo alta.

Il secondo tempo vede nuovamente pericolosa l’Udinese al 7’ con Vedova su suggerimento di Varesanovic, ma la conclusione del numero 2 è respinta di piede da Borghetto. Portiere di casa protagonista cinque minuti dopo con una deviazione in angolo di una conclusione di Jaadi dal vertice dell’area di rigore. La partita prosegue con l’Udinese in fase di contenimento a centrocampo, per poi infiammarsi nuovamente intorno allo scadere. Al 44’ è Amayah ad impensierire Borsellini che devia la sua conclusione in angolo, sulla seguente battuta la palla danza pericolosamente in area senza che nessun veronese riesca a ribadire il pallone in rete.

Nel secondo dei tre minuti di recupero l’Udinese legittima il suo vantaggio con un’azione in solitario di Djoulou ribattuta dalla difesa, il pallone è intercettato da Varesanovic che calcia di giustezza a rete, ma solo un miracolo di Borghetto impedisce il raddoppio all’Udinese.
 
Guarda la sintesi:
 

Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto