News Delneri: "Prova di maturità per i miei ragazzi"
13 maggio 2017
L'allenatore bianconero analizza la prossima gara contro il Crotone nella consueta conferenza stampa

Delneri: "Prova di maturità per i miei ragazzi"

170507004 Udinese Atalanta - Foto Simone Ferraro - Petrussi.JPG
Il Crotone si gioca tantissimo.  Che partita sarà?
"Sarà una partita tra una squadra che deve salvarsi e una che è già salva. Troveremo un ambiente molto complicato. La sfida determinerà quante speranze loro avranno di salvarsi e dimostrerà il nostro livello di maturità. Mi aspetto una partita importante da parte dei miei ragazzi. Crotone? E' in netto spolvero, nelle ultime gare sono primi in classifica, ma penso che la mia squadra sia in grado di gestire la pressione dell'ambiente. Sappiamo di andare là e di dover combattere per vincere la partita. Hanno spesso fatto gol nei primi minuti, e poi concede qualcosa nel corso del secondo tempo. Hanno una punta da 12 gol, e stanno dimostrando di potersi giocare la salvezza a testa alta. Quando poi hai autostima e fiducia dai sempre quel qualcosa in più. Caldo? Se fa 30 gradi per noi, lo fa anche per loro. Loro giocano comunque un calcio veloce e dobbiamo cercare di mantenere la giusta intensità".
 
Angella e Hallfredsson assenti. Come cambia la squadra?
"Ci sarà sicuro qualcuno al posto di Hallfredsson. La difesa vista contro l'Atalanta mi è sembrata idonea a svolgere bene il compito. Vediamo domani chi sceglierò a centrocampo, ma di certo avrò bisogno di giocatori che reggeranno bene tutti i 90 minuti".
 
Domani gioca Scuffet o Karnezis?
"Sì, domani gioca Scuffet. Karnezis ha un piccolo problema al dito, ma avrebbe giocato comunque Scuffet. Il ragazzo non gioca per grazia ricevuta, ma perché merita. Sul parco portieri ho sempre espresso chiaramente il mio pensiero".
 
Come ha visto Thereau?
"Thereau per me è sempre Thereau. Ha lavorato come sempre in questa settimana, e questo non significa che non giocherà o meno. Mi preme però smentire quello che ogni tanto si legge: Thereau si è sempre allenato alla grande tutto l'anno, e a volte anche più del dovuto. I giocatori devono sempre essere tutti sulla corda e pronti a dare il massimo".
 
Quella di domani sarà la più difficile delle ultime tre?
"Tutte le gare sono complicate. Quella di domani sarà difficile, perché loro la affronteranno con grande fiducia visto il buon momento".
 
Ha visto in crescita Ali Adnan?
"Adnan ha sempre dimostrato buone qualità. Nell'ultima uscita ha fatto vedere di sapersi anche applicare bene nella fase difensiva, su cui deve crescere. E' un ragazzo che si applica tanto, e adesso sta riscuotendo i frutti dei suoi buoni lavori in allenamento".
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto