17 aprile 2019
17 aprile 2019

Pradè: "Sabato cuore e anima in campo"

Daniele Pradè dopo Lazio-Udinese

 8680 Pradè e Velazquez © Foto Petrussi .jpg
Il Direttore dell'Area Tecnica Pradè analizza la partita appena conclusa e

Direttore, è stata una partita strana, ma l’Udinese è rimasta sempre in gare tranne che per il breve blackout dopo il primo gol. Poi con la seconda rete arrivata in rapida successione e il rigore sbagliato, la partita è girata definitivamente. Sarebbe andata in maniera diversa se avessimo segnato e con un tempo intero da giocare?

Abbiamo fatto il primo tempo sottotono, certo giocavamo contro la Lazio che è una squadra forte, ma purtroppo si è giocato tutto negli episodi. Il rigore avrebbe potuto riaprire la partita, loro erano calati e noi avevamo preso campo. Siamo entrati bene nel secondo tempo e D’Alessandro ci ha dato più spinta, se avessimo segnato sarebbe stata un’altra gara anche grazie alla punta in più con l'ingresso di Teodorczyk.
L'importate comunque è non aver avuto infortuni e che Ekong, che era diffidato, non abbia preso ammonizioni. Sabato ci giochiamo tutto, con il coltello tra i denti, e cuore e anima in campo. Dobbiamo mettercela tutta per fare otto punti in sei gare.

Come si arriva alla partita di sabato? Dopo l'intermezzo di due gare in quattro giorni con due squadre in lotta per la Champions, bisogna ritararsi dal punto di vista mentale per calarsi con un altro spirito nella gara contro una squadra totalmente diversa? 
È il nostro lavoro: resettiamo tutto, domani si ricomincia e venerdì siamo di nuovo in ritiro. Sabato giochiamo in casa, con il nostro pubblico, nel nostro campo, in casa sappiamo di essere temibili, abbiamo un tifo che aiuta tanto.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto