News Primavera, sconfitta 2-1 dalla Juventus
15 dicembre 2017
Per i ragazzi di Giacomin a segno Caiazza e palo di Varesanovic

Primavera, sconfitta 2-1 dalla Juventus

IMG_2569.jpg
UDINESE-JUVENTUS 1-2

Marcatori: Olivieri al 7’ e al 43’; nel secondo tempo Caiazza al 47’

UDINESE
Pizzignacco, Vedova, Ermacora, Samotti (31’ s.t. Siverio), Caiazza, Vasko, Kubala (16’ s.t. Paoluzzi), Ndreu (41’ p.t. Brunetti), Malle, Varesanovic, Jaadi. All. Giacomin

A disposizione: Scordino, Trevisan, Donadello, Odasso, De Nuzzo, Gkertsos, Parpinel, Djoulou

JUVENTUS
Loria, Delli Carri, Meneghini (32’ s.t. Anzolin), Zanandrea, Caligara, Vogliacco, Di Pardo (44’ s.t. Merio), Muratore, Olivieri, Montaperto, Nicolussi (19’ p.t. Kameraj). All. Dal Canto

A disposizione: Busti, Capellini, Pereira, Touré, Kulenovic, Portanova, Morrone, Narciso, Morachioli

Arbitro: Lorenzon di Castelfranco Veneto

Assistenti: Zampese di Bassano del Grappa e Zeviani di Legnago

Ammoniti: Caligara, Jaadi



Un po’ di sfortuna, ma anche qualche imprecisione difensiva di troppo nella prima parte della partita impediscono alla Primavera di portare a casa almeno un punto contro la coriacea Juventus, che sarebbe stato decisamente meritato in base a quanto visto sul terreno di gioco di Manzano nell’arco dei 90 minuti.

La Juventus passa in vantaggio già al 7’ grazie a un inserimento di Di Pardo per Meneghini che serve Olivieri a rimorchio al quale riesce facile appoggia in rete.

Al 20’ primo squillo dell’Udinese con Jaadi che prova a crossare dalla sinistra per Mallé la cui conclusione in rovesciata esce di poco. 

Al 33’ servizio di Muratore per Olivieri che di tacco tenta il gol ma Pizzignacco blocca la sfera senza problemi.

Al 38’ viene steso Jaadi da Caligara (ammonito nella circostanza) all’altezza del vertice sinistro: calcia lo stesso Jaadi ma il pallone viene rinviato sulla linea di porta dalla difesa juventina.

Al 44’ l’Udinese si scopre nel tentativo di pervenire al pareggio permettendo così alla Juventus di ripartire: Zanandrea recupera un pallone e lancia Olivieri che batte Pizzignacco in uscita disperata nel tentativo di opporsi al numero 9 juventino.

Nell’unico minuto di recupero del primo tempo ottima occasione per il sempre presente Jaadi che cerca di piazzare il pallone nell’angolino, ma la sfera esce di poco sopra la traversa.

Il secondo tempo inizia con un’azione insidiosa della Juventus ancora con Olivieri a provare la deviazione volante su cross di Nicolini, ma Pizzignacco è attento e respinge con i pugni, per quella che sarà l’unica azione offensiva dei bianconeri ospiti nel corso della ripresa.

Cresce l’Udinese che nel corso dei minuti si presenta in maniera costante nella metà campo juventina. Al 25’ è Varesanovic a provarci in girata, ma Delli Carri si oppone con il corpo; cinque minuti dopo Mallé con un diagonale insidioso, ma Loria è lesto a respingere di piede. Ancora Varesanovic al 34’ coglie il palo su conclusione dal limite dell’area al termine di un’azione insistita all’interno dell’area juventina.

Al 43’ cross dalla sinistra di Mallé per Vasko che con il piattone cerca la deviazione andando vicinissimo al gol.

Gol che giunge finalmente al 47’ grazie a Caiazza che appena dentro l’area fa partire un siluro che Loria riesce solo a smorzare. L’Udinese a questo punto si porta tutta nell’area juventina ed è solo per pura sfortuna che non riesce ad impattare prima con Vedova e quindi con Vasko che in sequenza non riescono a ribadire in rete il pallone vagante nell’area di rigore ospite.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto