News Primavera sconfitta dall'Atalanta
02 dicembre 2017
Altra sconfitta a distanza di tre giorni da quella in Coppa Italia, ma i ragazzi di Giacomin non demeritano

Primavera sconfitta dall'Atalanta

IMG_2576.jpg
ATALANTA-UDINESE 3-1

Marcatori: all’11’ Mallamo; nel secondo tempo al 12' Jaadi, al 14’ Barrow su rigore, al 47’ Nivokazi 

ATALANTA
Carnesecchi, Del Prato, Migliorelli, Bolis (34’ s.t. Zortea), Alari, Bastoni, Elia (27’ s.t. Kulusevski), Melegoni, Barrow (46’ s.t. Nivokazi), Mallamo, Colpani. All. Brambilla

A disposizione: Vidovšek, Guth, Heidenreich, Carminati, Zanoni, Rizzo Pinna, Rinaldi, Chiossi, Salvi

UDINESE
Gasparini, Ermacora (34’ s.t. Djoulou), Paoluzzi, Brunetti (20’ s.t. Kubala), Caiazza, Vasko, Donadello, Samotti (9’ s.t. Ndreu), Malle, Varesanovic, Jaadi. All. Giacomin

A disposizione: Pizzignacco, Filipiak, Trevisan, Vedova, De Nuzzo, Odasso, Siverio, Scordino, Bocic

Arbitro: Massimi di Termini (assistenti: Donato di Milano e Amantea di Milano)

Note: espulso Giacomin al 47’ s.t.

Ammoniti: Bolis, Paoluzzi



Niente da fare per i baby bianconeri nell’undicesima giornata del campionato Primavera. Un gol annullato, un paio di gol sfiorati e un rigore contro hanno contraddistinto una partita che l’Udinese ha condotto per larghi tratti, tanto che la prima occasione del match, al 9’, è di Jaadi che con il destro da fuori area impegna Carnesecchi che fa suo il pallone in due tempi.

Un minuto dopo arriva però il vantaggio atalantino: Barrow fa filtrare in area un buon pallone per Mallamo che insacca spiazzando Gasparini.

Al 16’ una nuova occasione per l’Udinese con Brunetti su calcio di punizione, ma Carnesecchi è attento e sventa la minaccia con i pugni.

Al 20’ di nuovo Jaadi pericoloso, si invola verso il portiere nerazzurro dopo aver mandato a vuoto un difensore, ma la conclusione è alta seppur di poco.

Al 33’ gol del pareggio annullato all’Udinese: Varesanovic servito da Mallé insacca ma secondo il collaboratore dell’arbitro il numero 10 bianconero è in millimetrica posizione di fuorigioco.

Al 40’ si rifà viva l’Atalanta con Mallamo che colpisce il palo su azione solitaria.

Il secondo tempo inizia con un’Udinese più propositiva che perviene al pareggio al 12’ al termine di un’eccellente triangolazione fra Varesanovic e Jaadi con quest’ultimo che fa fuori la difesa atalantina e insacca di prepotenza sotto la traversa.

Il pareggio però dura solo due minuti finché Paoluzzi spintona Elia al limite dell’area, secondo il direttore di gara Massimi il fallo è avvenuto all’interno della stessa e assegna così il calcio di rigore alla squadra ospitante. Sul dischetto ci va Barrow che spiazza Gasparini.

L’Atalanta galvanizzata spinge e al 18’ riparte in contropiede con Barrow ma Gasparini è attento e repinge di pugno in uscita.

Grande occasione per l’Udinese al 32’ con Jaadi che calcia dai 25 metri, il pallone però non si abbassa in tempo e si spegne di pochissimo sopra la porta difesa da Carnesecchi che nella circostanza non ci sarebbe arrivato.

Nel finale Giacomin toglie un difensore, Ermacora, per Djoulou, provando così il tutto per tutto e al 38’ il coloured bianconero va vicino al pareggio, ma è tempestivo Carnesecchi ad anticiparlo in uscita.

Ancora l’Udinese con Paoluzzi al 43’ che con l’esterno calcia a rete ma il pallone va fuori di poco.

L’Udinese, nel tentativo di pervenire al pareggio, si spinge in avanti finendo con il scoprirsi e in questa maniera subisce il 3-1 atalantino nel secondo dei quattro minuti di recupero grazie alla rete in contropiede del neoentrato Nivokazi.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto