News Primo gol in bianconero per Behrami e Genoa battuto 1-0
28 gennaio 2018
Con una staffilata dal limite lo svizzero ci regala i tre punti

Primo gol in bianconero per Behrami e Genoa battuto 1-0

GenUdi_09.jpg
GENOA -UDINESE 0-1

Marcatore: nel secondo tempo al 16’ Behrami

GENOA

Perin, Spolli, Izzo, Zukanovic, Veloso (11’ s.t. Rigoni), Bertolacci, Omeonga (18’ s.t. Taarabt), Biraschi (25’ s.t. Galabinov), Migliore, Pandev, Lapadula. All. Ballardini

A disposizione: Lamanna, Zima, Cofie, Rossettini, Rosi, Brlek, Lazovic, Landre, Laxalt

UDINESE

Bizzarri, Nuytinck, Danilo, Samir, Larsen, Fofana, Behrami (17’ s.t. Hallfredsson), Jankto, Pezzella, De Paul (13’ s.t. M. Lopez), Lasagna (23’ s.t. Angella). All. Oddo

A disposizione: Scuffet, Pizzignacco, Zampano, Ingelsson, Perica, Pontisso, Barak, Balic  

Ammoniti: Bertolacci, Spolli
Note: espulso Samir al 20’ s.t.

Arbitro: Pairetto di Torino 
Assistenti: Tolfo di Pordenone e Tasso di La Spezia 
Quarto Uomo: Di Martino di Teramo
VAR: Calvarese – Assistente Var: Preti



La nostra Udinese batte il Genoa 1-0 grazie a uno stupendo gol di Valon Behrami e riesce poi a limitare il ritorno dei rossoblù che dopo l’espulsione di Samir si riversano nella nostra metà campo alla ricerca del pareggio.

Mister Oddo ripropone dal primo minuto Valon Behrami (assente dal 30 dicembre scorso a Bologna) e Kevin Lasagna con De Paul a giostrare sulla tre quarti. 

Inizio partita frizzante con un’occasione per parte nei primissimi minuti; prima il Genoa con Lapadula e poi i nostri ragazzi con lo stesso numero 15 il cui cross attraversa tutta l’area piccola senza che a nessuno dei suoi compagni riesca la deviazione vincente.

Al 14’ ci prova De Paul su punizione dal limite ma il suo destro arcuato si spegne sul fondo.

Al 25’ tentativo del Genoa con Veloso, ma Samir si oppone tempestivamente, così come dieci minuti dopo Bizzarri esce sui 25 metri recuperando su Lapadula altrimenti lanciato a rete e annullando così una potenziale azione pericolosa del Genoa. 

A tempo scaduto si insinua Omeonga dalla destra, ma è ben appostato sul primo palo Nuytinck a deviare in calcio d’angolo, sugli cui sviluppi è Spolli ad alzare di testa.

Il secondo tempo è avaro di emozioni nel primo quarto d’ora, ma ci pensano i bianconeri a cambiare le sorti dell’incontro al 16’: Maxi Lopez (entrato da tre minuti al posto di De Paul) prova il tiro a rete, ribattuto da un difensore; la palla arriva a Behrami che non ci pensa un attimo e calcia a rete di sinistro dal limite dell’area, Perin non può nulla e il pallone si spegne nell’angolino alla sua sinistra. Il centrocampista svizzero ritorna così al gol dopo 7 anni, ma subito dopo viene sostituito da Hallfredsson. 

Passano tre minuti e l’Udinese rimane in dieci: Samir interviene in maniera scomposta su Pandev, l’arbitro Pairetto estrae il cartellino giallo, salvo poi ripensarci e rivedere l’azione al VAR che lo convince del cartellino rosso.

Udinese in dieci e Mister Oddo che si tutela inserendo Angella al posto di Lasagna. 
Il Genoa alza il proprio baricentro, ma al 33’ siamo di nuovo noi a renderci pericolosi con un tiro dalla distanza di Maxi Lopez che prova a sorprendere Perin, la sua conclusione non va fuori di molto. 

L’azione del Genoa si fa progressivamente più coinvolgente, ma i nostri ragazzi, seppure in dieci uomini, reggono bene l’onda d’urto.

Al 35’ ci prova Jankto in contropiede, ma la sua conclusione è imprecisa.

Due minuti dopo il Genoa si fa più pericoloso: sponda di Galabinov per Rigoni anticipato all’ultimo da Danilo in angolo, sulla cui esecuzione ci prova nuovamente Taarabt, ma è ancora corner sui cui sviluppi questa volta Galabinov coglie la traversa a Bizzarri battuto.

Ancora Genoa al 43’ con Spolli che allarga per Taarabt il cui cross in mezzo all’area è deviato maldestramente da Rigoni sulla linea di porta.

Nei minuti di recupero il Genoa prova il tutto per tutto per raggiungere il pareggio, dapprima con Lapadula e quindi con Pandev, ma la difesa bianconera è insuperabile. Il risultato non cambia e l’Udinese può iniziare a fare festa.



[Foto: Petrussi Foto Press]
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto