News Qui Primavera: bianconeri sconfitti ma non demeritano
20 gennaio 2018
A dispetto del passivo i nostri ragazzi hanno espresso buone trame di gioco di fronte a una delle due capoliste del campionato cogliendo anche due traverse

Qui Primavera: bianconeri sconfitti ma non demeritano

006 Primavera Udinese-Inter © Foto Petrussi.jpg
UDINESE-INTER 0-3

Marcatori: al 13’ Zaniolo; nel secondo tempo al 20’ Emmers, al 46’ Colidio

UDINESE

Gasparini (27’ p.t. Pizzignacco), Trevisan, Vasko, Ermacora, Vedova, Brunetti (6’ s.t. Djoulou), Samotti (44’ s.t. Gkertsos), Paoluzzi, Varesanovic, Garmendia, Jaadi. All. Giacomin

A disposizione: Donadello, Parpinel, Odasso, Battistella, Gkertsos, Siverio, Bocic, Pecos Melo

INTER

Dekic, Zappa, Nolan, Lombardoni, Corrado, Schirò (44’ s.t. Bettella), Brignoli, Emmers, Zaniolo (38’ s.t. Gavioli), Belkheir (1’ s.t. Rover), Colidio. All. Vecchi

A disposizione: Tintori, Valietti, Sala, Pompetti, Visconti, Adorante

Arbitro: Zanonato di Vicenza

Assistenti: El Khayr di Conegliano e Zampese di Bassano del Grappa

Ammoniti: Brignoli, Schirò





Finisce 3-0 per gli avversari l’incontro che vedeva impegnata la formazione Primavera al cospetto dell’Inter, prima in classifica in coabitazione con l’Atalanta. I nostri baby bianconeri però non demeritano e solamente la sfortuna ha impedito loro di portare a casa un risultato positivo o, quantomeno, un passivo meno pesante.

Parte bene l’Udinese che nei primi minuti tenta di fare pressione ai nerazzurri con due nitide occasioni capitate a Paoluzzi che dapprima con un colpo di testa e quindi tramite un tiro cross molto insidioso, impegna severamente Dekic.

L’Inter però è cinica e alla prima palla gol passa in vantaggio: è il 13′ quando Colidio allarga per Belkheir abile a mettere al centro un ottimo pallone per Zaniolo che, tutto solo, batte Gasparini con un sinistro teso a mezz’altezza.

L’Udinese non ci sta e al 19’ ci prova con un diagonale rasoterra di Jaadi deviato in angolo da Dekic.

Bianconeri costretti al cambio forzato in porta al 27’ a causa di un infortunio di gioco subito da Gasparini in uno scontro con Zaniolo.

Inter vicina al raddoppio al 31’ in contropiede, ma il neo entrato Pizzignacco è bravissimo a dire di no a Belkheir.

L’Udinese non ci sta e macina gioco creandosi una doppia chance al 41’ prima con Jaadi che colpisce la traversa e nel prosieguo dell’azione con Garmendia che alza la sua conclusione di pochissimo sopra il montante.

Nella ripresa l’Inter chiude la partita dopo 20’ nei quali la squadra di casa ha comunque espresso una buona serie di manovre a centrocampo. L’Inter raddoppia grazie a un’azione iniziata da Colidio e finalizzata da Emmers sottorete.

Due minuti dopo però l’Udinese va vicinissima a riaprire immediatamente l’incontro su un tiro dal limite di Garmendia che Dekic alza sulla traversa, Paoluzzi si avventa sulla respinta ma l’estremo portiere ospite si supera sulla ribattuta dell’esterno friulano.

Al 38’ ci prova Rover con una botta da fuori ma Pizzignacco è pronto a dire di no, così come due minuti dopo sempre Pizzignacco si esalta su un tiro al volo dell’attaccante nerazzurro.

Lo stesso Pizzignacco però non può nulla sul contropiede dell’Inter che si porta sul 3-0 nei minuti di recupero al termine di una combinazione fra Colidio e Rover, con il primo che ribadisce in rete il suggerimento del compagno di squadra.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto