News Qui Primavera: Udinese-ChievoVerona finisce 2-3
13 gennaio 2018
Partita ricca di gol ma dal risvolto amaro per i ragazzi di Giacomin che vanno in vantaggio per poi subiscono il ritorno degli ospiti

Qui Primavera: Udinese-ChievoVerona finisce 2-3

IMG_2457.jpg
UDINESE-CHIEVOVERONA 2-3 

Marcatori: all’8’ Brunetti, all’11’ Juwara, al 19’ Pedroni; nel secondo tempo al 36’ Garmendia, al 40’ Zuelli

UDINESE

Gasparini, Vedova (43’ s.t. Donadello), Ermacora, Brunetti, Caiazza, Vasko, Paoluzzi, Odasso (14’ s.t. Djoulou), Varesanovic, Garmendia (45’ s.t. Siverio), Jaadi. All. Giacomin

A disposizione: Pizzignacco, Parpinel, Trevisan, Gkertsos, Pecos Melo

CHIEVO

Pavoni, Kaleba, Michelotti (30’ s.t. Zuelli), Di Masi, Sbampato (5’ s.t. Bran), Pogliano, Liberal, Danieli, Pedroni (39’ s.t. Rivi), Juwara, Bertagnoli. All. D’Anna

A disposizione: Zanchetta, Costa, Barellini, Pavlev, Gianola, Omayer, Isufaj, Dafovski

Arbitro: Marini di Roma 

Assistenti: Biasini e Bianchini di Cesena

Ammoniti: Brunetti, Ermacora, Kaleda





Dopo aver chiuso il 2017 con una prestigiosa vittoria sul terreno del Milan l’Udinese è costretta a iniziare l’anno con una sconfitta. 
Peccato perché la formazione di Giacomin è andata subito in vantaggio con la rete di Brunetti già dopo pochi minuti, salvo poi subire la risposta degli avversari già tre minuti dopo con Juwara. 

I ragazzi di Giacomin non ci stanno e si votano in attacco nel tentativo di pervenire al nuovo vantaggio, ma le folate in attacco scoprono eccessivamente i padroni di casa offrendo il fianco ai gialloblù ospiti che al 19’ ribaltano il risultato con Pedroni. 

Da qui in poi il Chievo pensa soprattutto a difendersi concedendo poco alle pressanti azioni di attacco bianconere. 
Quando l’incontro sembra incanalarsi verso il 2-1 per gli ospiti ecco che l’Udinese coglie il gol del pareggio con Garmendia; Zuelli però non è d’accordo e quattro minuti dopo segna il gol vittoria per gli ospiti che staccano l’Udinese in classifica lasciando ai bianconeri la consolazione di aver disputato un’ottima prova sia sul piano dell’impegno che dell’intensità.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto