News Tutta grinta e cuore, Atalanta ko in rimonta
29 ottobre 2017
Per noi a segno De Paul e Barak. Allo scadere Bizzarri ipnotizza Cristante dagli undici metri

Tutta grinta e cuore, Atalanta ko in rimonta

WhatsApp Image 2017-10-29 at 16.59.00(1).jpeg
UDINESE-ATALANTA 2-1

Marcatori: al 29’ Kurtic, al 46’ De Paul su rigore; nel secondo tempo al 23’ Barak 

UDINESE

Bizzarri, Larsen, Danilo, Nuytinck, Alì Adnan, Fofana (11’ s.t. Matos), Behrami (33’ s.t. Widmer), Barak, De Paul, M. Lopez, Ingelsson (16’ s.t. Hallfredsson). All. Delneri 

A disposizione: Scuffet, Borsellini, Angella, Bajic, Lasagna, Perica, Bochniewicz, Pezzella, Balic

ATALANTA

Berisha, Toloi, Caldara, Ilicic (29’ s.t. Orsolini), Castagne, De Roon (1’ s.t. Freuler), Masiello, Spinazzola, Cristante, Kurtic, Petagna (25’ s.t. Vido). All. Gasperini

A disposizione: Gollini, Rossi, Palomino, Gosens, Melegoni, Mancini, Hass, Bastoni

Note: Cristante (A) sbaglia un calcio di rigore al 40’ s.t.

Ammoniti: Toloi, Castagne

Arbitro: Rocchi di Firenze

Assistenti: Tegoni – Di Iorio 

Quarto uomo: Fourneau

VAR: Pinzani

Assistente VAR: Piccinini





Bella vittoria degli uomini di Delneri che portano a casa tre preziosissimi punti al termine di un incontro altalenante nel quale i nostri bianconeri sono riusciti ad avere la meglio su un’ostica Atalanta.

Ospiti che devono rinunciare all’ultimo alla loro punta di diamante Gomez infortunatosi nel riscaldamento e quindi sostituito da Gasparini all’ultimo da Ilicic, mentre Delneri si affida davanti alla novità Ingelsson a giostrare assieme a De Paul e Lopez. Inizio dell’incontro scoppiettante, con un’occasione per parte nei primi cinque minuti, dapprima pericolosa l’Atalanta con un’incursione di Ilicic e quindi l’Udinese con un’incornata del sempre presente Danilo.

Atalanta pericolosa al 24’ in modo fortuito su cross di Spinazzola deviato da Larsen che costringe Bizzarri ad alzare in angolo.

Antipasto al gol dei nerazzurri che passano al 29’ su un affondo di Kurtic che suggerisce a Toloi che con un destro a incrociare batte Bizzarri in uscita.

L’Udinese non ci sta e tre minuti si rtende pericolosa con Larsen, la cui conclusione a rete è alzata a campanile da Spinazzola, la velenosa parabola si spegne di un soffio sul fondo alla sinistra di Berisha.

Al 39’ Ilicic su punizione impegna Bizzarri che respinge di pugno e innesca in tal modo l’immediata ripartenza bianconera che porta De Paul al tu per tu con Berisha; l’argentino calcia debolmente dando il tempo al portiere atalantino di deviare, poi Ingelsson non trova lo specchio della porta nella sua conclusione finale.

Quasi sul fischio di fine primo tempo l’Udinese pareggia. Calcio di rigore fischiato dall’arbitro Rocchi per un tocco di mano di Spinazzola su traversone di Ingelsson, sul dischetto va lo specialista De Paul che non sbaglia: Berisha intuisce ma non può nulla contro la potenza del destro del giocatore argentino.

Il secondo tempo inizia con ritmi molto blandi e si protrae così fino al 23’ quando Behrami azzecca il passaggio giusto per Barak che, tutto solo al limite dell’area, ha il tempo per aggiustarsi il pallone e scagliare un sinistro imprendibile per Berisha che si spegne sotto l’incrocio dei pali.

L’Atalanta fa fatica a riproporsi in avanti e l’unico tentativo della mezz’ora è un destro velleitario di Toloi che si spegne sopra la traversa.

Behrami alla mezz’ora è costretto ad alzare bandiera bianca e ad uscire a causa del riacutizzarsi di un doilore muscolare, al suo posto Delneri inserisce Widmer. Torna a farsi pericolosa l’Atalanta nei minuti finali tanto che al 39’ Rocchi vede una trattenuta di Maxi Lopez ai danni di Cristante e assegna così il secondo rigore di giornata, questa volta all’Atalanta. Sul dischetto si presenta lo stesso Cristante il quale viene però ipnotizzato da Bizzarri che respinge di giustezza il suo destro poco angolato, poi la difesa spazza in angolo. Sugli cui sviluppi l’Atalanta segna su spunto di Toloi per Caldara che fa 2-2 prima che l’arbitro Rocchi annulli su indicazione del suo assistente Di Iorio per una posizione di fuorigioco del giocatorre atalantino.

Ancora pericolosa l’Atalanta un minuto dopo con il neo entrato Orsolini che sfonda dalla destra e mette in mezzo per l’altro neoentrato Vido, ma è provvidenziale la chiusura del capitano Danilo.

Finisce così 2-1 l’incontro con i giocatori bianconeri festeggiati dal proprio pubblico in visibilio per questa prima “doppia” vittoria consecutiva dei propri beniamini nel corso del presente campionato.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto