News UDINESE - BASSANO VIRTUS 5-0
09 marzo 2017
Doppietta di Ewandro e reti per Zapata, De Paul e Thereau nel test infrasettimanale contro la formazione allenata dall'ex capitano Valerio Bertotto

UDINESE - BASSANO VIRTUS 5-0

MARCATORI: 28’ pt Zapata, 43’ e 45’ pt Ewandro, 20’ st De Paul, 31’ st Thereau
 
UDINESE: Scuffet, Widmer (dal 1’ st Samir), Angella (dal 15’ st Danilo), Heurtaux (dal 1’ st Badu), Gabriel Silva, Balic (dal 15’ st Hallfredsson), Kums (dal 15’ st Jankto), Ali Adnan (dal 38’ st Filipiak), Ewandro (dal 1’ st De Paul), Matos (dal 1’ st Thereau), Zapata (dal 1’ st Perica). A disposizione: Perisan. All. Delneri
 
BASSANO VIRTUS: Bastianoni (dal 1’ st Piras), Bortot (dal 1’ st Formiconi), Trainotti (dal 1’ st Pasini), Bizzotto (dal 1’ st Soprano), Stevanin (dal 1’ st Crialese), Ruci (dal 1’ st Tronco), Gerli (dal 1’ st Zibert), Bernardi (dal 1’ st Laurenti (dal 20’ Mazzon)), Fabbro (dal 1’ st Candido), Minesso (dal 42’ pt Gashi), Maistrello (dal 1’ st Borgogna).  A disposizione: Rossi. All. Bertotto
 
ARBITRO: Daniel Amabile di Vicenza
ASSISTENTI: Farina e Sandri
 
Dopo una settimana senza test di avvicinamento al campionato, il giovedì torna ad essere giornata di gara amichevole per l’Udinese di Delneri: l’avversaria di turno è il Bassano Virtus, formazione di Lega Pro allenata dall’ex capitano Valerio Bertotto. Una sfida più che attendibile alla Dacia Arena per valutare la forma dei bianconeri in vista della trasferta contro il Pescara.
 
Il primo tempo viaggia per larghi tratti sul filo dell’equilibrio. L’Udinese prova a perforare gli ospiti con le folate sulle fasce, a tentare di innescare il riferimento centrale Zapata: è proprio Duvan a sfondare, incornando di testa il corner di Kums poco prima della mezz’ora. Poco lavoro per Scuffet, autore di un solo prodigioso intervento su Maistrello, ma a gioco fermo per offside, valido solo per raccogliere gli applausi del pubblico seduto in Tribuna Centrale. L’Udinese raddoppia e triplica a fine primo tempo in rapida successione con Ewandro. Il 2-0 è un semplice tap-in dopo una grande discesa di Matos sulla destra, Ryder serve l’assist al connazionale a porta sguarnita che insacca nonostante il vano tentativo dei difensori di evitare il gol. La terza rete, su assist di Ali Adnan, è una invenzione del numero 10 brasiliano che spara una prima conclusione di sinistro parata da Bastianoni poi raccoglie la respinta dell’estremo difensore e quasi entra in porta con il pallone per il provvisorio 3-0, conquistando l’approvazione della Dacia Arena.
 
La ripresa si apre con una formazione tutta nuova per Bertotto, ad eccezione di Gashi entrato già nel primo tempo per l’infortunato Minesso, mentre Delneri opta per cinque cambi, modificando interamente il suo assetto d’attacco. A metà frazione Rodrigo De Paul trova una parabola strepitosa dal limite, destro a giro all’incrocio che timbra il poker bianconero. Il punteggio si estende grazie al rientrante Cyril Thereau, innescato da un perfetto filtrante di Badu: dribbling del francese sul portiere Piras e ritorno al gol per Cyril che si candida per una maglia all’Adriatico dopo il turno di stop con la Juventus. Candido prova ad accorciare il passivo e segnare la rete della bandiera ma Scuffet reagisce puntuale, deviando in corner. C'è tempo anche per la prima apparizione per il giovane classe 2000 Filipiak prima del triplice fischio di Amabile. Domenica alle 15 l'appuntamento di campionato con il Pescara.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto