News Udinese beffata nel finale, vince il Milan 1-0
04 novembre 2018
Grande partita dei bianconeri che sfiorano più volte il vantaggio

Udinese beffata nel finale, vince il Milan 1-0

003SFA_8169 copia.jpg
UDINESE-MILAN 0-1
Marcatore: Romagnoli (97')

UDINESE

Musso; Opoku, Ekong, Samir; Ter Avest (39’ Nuytinck), Mandragora, Barak, Stryger; Pussetto (39’ Balic), De Paul (47’ st D’Alessandro); Lasagna (C).

A disposizione: Scuffet, Nicolas, Wague, Behrami, Micin, Machis, Nuytinck, Pontisso, D’Alessandro, Balic
All. Velazquez

MILAN

Donnarumma; Abate, Zapata, Romagnoli (C), Rodriguez; Suso, Kessie, Bakayoko, Laxalt (28’ st Borini); Cutrone, Higuain (35’ Castillejo).

A disposizione: Reina, A. Donnarumma, Josè Mauri, Castillejo, Borini, Conti, Bertolacci, Montolivo, Musacchio, Simic, Halilovic, Bellanova
All. Gattuso


AMMONITI: Samir, Kessie, Ekong, Zapata, Pussetto, Romagnoli 
ESPULSI: Nuyticnk (94’)

Arbitro: Di Bello
Assistenti: Marrazzo, Bottegoni
IV Uomo: Giacomelli
VAR: Fabbri
AVAR Tolfo





Alla Dacia Arena non basta un'Udinese cattiva e determinata: dopo una partita ben giocata i bianconeri di Mister Velazquez si fanno superare nell'ultimo minuto di recupero da un gran gol di Romagnoli molto contestato per un presunto fuorigioco segnalato dall'assistente.

Nel primo tempo l’Udinese si presenta in campo con un 3–4-2-1 che vede Pussetto giocare al fianco di De Paul alle spalle di Lasagna. Un approccio coraggioso che garantisce ai ragazzi di Velazquez 45’ aggressivi e concentrati, che avrebbero potuto chiudersi con un vantaggio che sarebbe stato più che meritato. Tante le occasioni create dai bianconeri, con alcune conclusioni imprecise e alcuni salvataggi di Donnarumma che consentono al Milan di arrivare all’intervallo sullo 0 a 0.

Si inizia subito al 6’ con una forte conclusione di Nacho Pussetto che si spegne fuori di poco. Il Milan risponde subito, due minuti dopo Laxalt dalla sinistra crossa al limite dell’area, la conclusione di Higuain esce di poco ma Musso era sulla traiettoria.

E’ di nuovo Pussetto, al 10’, a provarci costringendo Donnarumma alla deviazione in angolo. I bianconeri sono convinti e provano giocate non banali, come Mandragora che al 16’ sfiora l’eurogol con una conclusione potente dai trenta metri che sfiora il palo alla sinistra dell’estremo difensore rossonero..

Lasagna, un minuto dopo, non è da meno e dà l’illusione del gol ai tifosi bianconeri: cross di Samir che pesca Kevin vicino al dischetto del rigore, la difficile girata di prima intenzione di sinistro esce di nulla.

Al 20’ invenzione di Lasagna che sradica un pallone da una situazione confusa sulla trequarti, si invola verso la porta e anziché tirare da posizione defilata cambia versante per l’accorrente Ter Avest, di nuovo il pallone esce sul fondo.

Al 29’ risponde il Milan, punizione di Suso dal lato corto dell’area a sinistra di Musso, la conclusione diretta in porta trova pronto il nostro numero 1.

Cambio impostante per il Milan al 35’, con Higuain che lascia il posto a Castillejo

Al 40’ Fofana salta secco Laxalt ed entra in area vicino alla linea di fondo, il suo cross rasoterra però non trova nessun bianconero

Le ultime occasioni del primo tempo sono rossonere: Cutrone impegna Musso al 43’, lanciato in contropiede il suo sinistro viene deviato in angolo da Juan, e un minuto dopo è Suso a provarci con un tiro da fuori area che termina alto.

Seconda frazione che si apre senza ulteriori cambi

Prima occasione della ripresa al 12’ per Castillejo che dal limite dell’area scarica un destro su cui Musso si distende in tuffo e mette in angolo. Ottimo intervento dell’argentino.

Suso spreca l’occasione più limpida al 15’, Castillejo lanciato in contropiede lo trova libero poco dentro l’area ma il sinistro dello spagnolo è alto.

Risponde subito l’Udinese con Lasagna che spalle alla porta libera in area Pussetto con un bel filtrante, la conclusione di Nacho chiama Donnarumma a un grande intervento ma la bandierina dell’assistente si era alzata per un fuorigioco.

Palla pericolosa persa sulla nostra trequarti al 33’, ne approfitta Castillejo ma la sua conclusione viene bloccata da Musso.

40’, Lasagna con un tacco si porta la palla in area, ma la posizione defilata non gli consente una conclusione agevole, Donnarumma chiude in angolo.

Due minuti dopo è di nuovo Kevin a provarci con un colpo di testa che non trova lo specchio.

Risponde il Milan, sempre con Suso, ma anche in questa occasione Musso è attento e blocca

Discutibile chiamata di Di Bello in pieno recupero che blocca Lasagna lanciato in contropiede per un presunto fallo su Zapata, un minuto dopo l’arbitro espelle Nuytinck per un fallo a centrocampo.

Bianconeri che tentano il tutto e per tutto nel finale con Opoku che sale palla al piede ma si fa rubare la sfera da Suso che serve in profondità Romagnoli che supera Musso e segna l'1-0.

L'Udinese protesta a lungo per un fuorigioco segnalato dall'assistente ma l'arbitro convalida con l'aiuto della VAR.
 

DANIELE PRADÈ
"Stasera siamo distrutti, abbiamo fatto un'ottima gara e perderla al 97' lascia molto amaro in bocca. Oggi non posso prendermi la prestazione, c'è troppa amarezza. Questi ragazzi sono giovani e riprendersi da una batosta del genere non è facile: dobbiamo essere bravi a lavorare sulla testa e tirarci fuori da questa brutta situazione. I nostri tifosi sono incredibili, queste sono partite che al 97' dovresti vincerle tu non perderle. Paghiamo un errore individuale, anche il pareggio ci avrebbe dato una spinta in più. Siamo giovani e dobbiamo crescere ma è necessario migliorare in fretta perché questo campionato è difficile e non regala niente a nessuno".

Guarda l'intervista

KEVIN LASAGNA
"Peccato perché abbiamo giocato una gran partita a viso aperto e paghiamo un'ingenuità dovuta alla giovane età. Dobbiamo ripartire dall'ottima prestazione, c'è dispiacere perché oggi contro questo Milan avremmo meritato di più. A livello di testa stiamo bene, la mentalità quella giusta: dobbiamo migliorare nelle situazioni di gioco con il lavoro in settimana".

Guarda l'intervista
 
JUAN MUSSO
"Ci aspettavamo come minimo un pareggio per come abbiamo giocato. Abbiamo fatto noi la partita e perderla così è ovvio che ci rende tristi. Però ho una grande fiducia in questa squadra e sono convinto che andremo a Empoli per fare risultato. Oggi ho esordito davanti al nostro pubblico e sono davvero contento, perché ho lavorato molto per meritarmelo. Dobbiamo tenere la cattiveria dimostrata oggi in campo per la prossima sfida".

Guarda l'intervista

ROLANDO MANDRAGORA
"Siamo rammaricati perché abbiamo giocato molto bene contro un ottimo Milan. Dobbiamo recuperare in fretta e ripartire da quello che abbiamo fatto di buono lavorando sugli errori. E' importante essere uniti e compatti e lavorare bene in settimana: la partita di Empoli sarà difficile ma dobbiamo andare là per fare punti, ci servono".

Guarda l'intervista
 
IGNACIO PUSSETTO
"In posizione di attaccante mi sento molto bene, oggi credo di aver disputato una buona partita, che purtroppo è stata decisa da un episodio. Tutta la squadra ha giocato bene, il pareggio sarebbe stato il minimo, forse avremmo meritato di vincere. Il clima in spogliatoio però resta buono, siamo uniti. Adesso testa all'Empoli lavorando sodo in settimana".

Guarda l'intervista

JULIO VELAZQUEZ
"Avremmo meritato quantomeno il pareggio, abbiamo creato molte occasioni sia nel primo che nel secondo tempo e lavorato bene anche in fase di non possesso. L'errore pesa molto ma non possiamo fermarci a questo: testa alla partita con l'Empoli. Mi dispiace per la squadra e per i tifosi che ci hanno sostenuto come sempre dal primo all'ultimo minuto".

Guarda l'intervista
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto