News Udinese - Cagliari 2-1
23 aprile 2017
Un gran gol di Perica e la zampata di Angella rendono vana la rete ospite di Borriello nel finale. Bianconeri a quota 43 a meno due dal decimo posto

Udinese - Cagliari 2-1

170423025 _Udinese Cagliari Foto Simone Ferraro - Petrussi.JPG
Marcatori: Perica al 25' s.t., Angella al 29' st; Borriello al 41' st

Udinese (4-3-3): Karnezis; Widmer, Angella, Danilo, Felipe; Badu (dal 13' st Kums), Hallfredsson, Jankto (dal 46' st Gabriel Silva); De Paul, Zapata, Thereau (dal 21' st Perica). A disp. Scuffet, Perisan, Ali Adnan, Ewandro, Lucas Evangelista, Balic, Matos, Heurtaux. All. Delneri.

Cagliari (4-3-1-2): Rafael; Isla, Salamon, B. Alves, Murru; Barella (dal 31' st Faragò), Tachtsidis, Deiola (dal 35' st Padoin); Joao Pedro (dal 24' st Farias); Sau, Borriello. A disp. Crosta, Pisacane, Han Kwang Song, Miangue, Biancu, Gabriel, Capuano, Di Gennaro. All. Rastelli

Arbitro: Valerio Marini

Ammoniti: Felipe (U) e Barella (C)

Terza vittoria consecutiva in casa per l'Udinese che riprende la marcia, dopo lo stop inflitto dal Napoli al San Paolo, battendo il Cagliari di Rastelli: un successo prezioso anche in chiave classifica con i bianconeri che staccano i sardi e si avvicinano al decimo posto occupato dalla Sampdoria.

Il primo tempo si apre con l'undici atteso alla vigilia con Delneri che sceglie Felipe sulla corsia mancina di difesa nel 433, nelle fila dei rivali torna a Udine da rivale l'ex Isla e il temuto Borriello. Proprio l'attaccante del Cagliari si vede negare una rete per offside dopo dieci minuti, spavento che scuote l'Udinese che sale di tono. I friulani guadagnano campo e alla mezzora anche un penalty per fallo di Barella su Widmer. Dal dischetto si presenta Thereau che però si fa respingere la conclusione da Rafael, sulla respinta Hallfredsson non riesce a centrare il bersaglio da pochi passi sparando alto.

Nella ripresa la partita svolta grazie ai cambi di Delneri: l'uomo della provvidenza è Stipe Perica. Il croato a pochi minuti dal suo ingresso in campo trova una traiettoria favolosa da fuori area sotto l'incrocio dei pali, battendo Rafael e facendo esplodere la sua gioia e quella della Dacia Arena. Il piede resta pestato sull'acceleratore e l'Udinese trova subito il bis: sugli sviluppi di un corner la palla resta in area piccola con lo stesso Perica che riesce a spondare per il difensore, zampata in fondo al sacco e 2-0. Il Cagliari non ci sta e il finale è di marca rossoblù. A trovare la via della rete il solito Borriello, con una inzuccata su traversone dalla destra dell'ex Isla. I sardi si gettano alla caccia del pareggio ma all'ultimo respiro nei tre minuti di recupero è monumentale capitan Danilo a sventare una conclusione a botta sicura di Salamon, con Karnezis tagliato fuori dai giochi dopo una uscita errata. L'Udinese sale in classifica a quota 43, due punti dietro la Samp e 5 dietro ai granata di Torino, sede dello scontro diretto che potrebbe aiutare i friulani, impegnati a Bologna, nella caccia alla colonna di sinistra della classifica.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto