22 aprile 2018
22 aprile 2018

Udinese recuperata, vince il Crotone

In vantaggio con Lasagna dopo pochi minuti viene rimontata da Simy – nel finale Faraoni ribalta il risultato

articolo.jpeg
UDINESE-CROTONE 1-2

Marcatori: al 6’ Lasagna, al 7’ Simy; nel secondo tempo al 41’ Faraoni

UDINESE
Bizzarri, Larsen, Danilo, Samir, Widmer (8’ s.t. Zampano), Barak, Behrami (26’ s.t. Balic), Fofana, Adnan, Lasagna, M. Lopez (16’ s.t. Jankto). 
All. Oddo 
A disposizione: Scuffet, De Paul, Ingelsson, Nuytinck, Perica, Pontisso, Hallfredsson, Pezzella

CROTONE
Cordaz, Faraoni (45’ s.t. Ajeti), Ceccherini, Capuano, Martella, Barberis, Mandragora, Rohden, Trotta (28 s.t. Sampirisi), Simy, Nalini (20’ s.t. Ricci). 
All. Zenga
A disposizione: Festa, Viscovo, Stoian, Izco, Diaby, Pavlovic, Zanellato, Tumminello, Simic

Ammoniti: Behrami

Arbitro:  Di Bello di Brindisi
Assistenti:  Giallatini di Roma 2 e Preti di Mantova
Quarto Uomo:  Illuzzi di Molfetta
VAR: Damato / Assistente VAR: Longo  



Niente da fare per la nostra Udinese che è costretta a soccombere anche al cospetto del Crotone.

Mister Oddo schiera Widmer e Adnan dal primo minuto, con Maxi Lopez a fare coppia in attacco assieme al rientrante Kevin Lasagna. A centrocampo di nuovo disponibili Fofana e Behrami ad affiancare in mediana Barak. Trio difensivo composto da Larsen, Danilo e Samir.

I nostri passano in vantaggio dopo soli 5 minuti: Maxi Lopez conquista palla al limite dell’area e in volée la consegna a Lasagna che con una magia si passa il pallone dal destro al sinistro e trafigge l’estremo difensore crotonese Cordaz.

Il vantaggio però dura lo spazio di un giro di lancette, in quanto al primo affondo sulla fascia sinistra il Crotone pareggia grazie all’imbucata di Simy che anticipa Samir e beffa così Bizzarri.

Nalini al 13’ prova ad ingaggiare un duello con Bizzarri sul lato corto sinistro della sua area, ma l’attaccante rossoblù commette fallo sul nostro portierone e il direttore di gara ferma l’azione.

Trotta prova a seminare il panico al 17’ e ad entrare in area, ma i nostri difensori riescono ad allontanare il pericolo prima che l’attaccante calabrese possa calciare in porta.
Ci prova da fuori Fofana al 30’ dopo aver lasciato sul posto due avversari ma Cordaz riesce a far suo il pallone in due tempi.

Al 33’ Maxi Lopez recupera palla a centrocampo e innesca un contropiede: fraseggiano Lasagna e Barak, ma la conclusione di quest’ultimo è deviata in angolo da Faraoni. 
Guadagna un buon pallone Lasagna al 40’ ma il suo sinistro dal limite è letteralmente murato da Ceccherini.

Nell’ultima azione del primo tempo l’Udinese va vicina al gol con Fofana al termine di una bella azione in orizzontale al limite dell’area crotonese, ma il destro dell’ivoriano è alzato in calcio d’angolo da Cordaz.

Il secondo tempo inizia con gli stessi effettivi e con l’Udinese tutta protesa in avanti fin dal primo minuto. Al 6’ Widmer mette in mezzo un pallone rasoterra per la deviazione sottoporta di Lasagna che finisce preda del portiere avversario.

Mister Oddo a questo punto prova a inserire forze fresche sostituendo Widmer con Zampano.

Al 10’ Barberis innesca Rohden che una volta in area alza il pallone in mezzo, ma Larsen lo alza in tempo prima dell’intervento di Trotta. 

Pericoloso il Crotone al 15’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Nalini per la deviazione di testa di Simy che si spegne di poco sul fondo.

Entra anche Jankto al posto di Maxi Lopez al 16’ e l’Udinese va subito vicinissima al gol grazie alla conclusione di Barak che si spegne sull’esterno della rete.

Lasagna ci prova due minuti dopo con una staffilata dai 25 metri che avrebbe meritato decisamente miglior fortuna.

Ottimo fraseggio al 36’ fra Balic e Fofana con tiro di quest’ultimo dal limite dell’area parato in due tempi da Cordaz.

Ci prova subito dopo il neoentrato Jankto in rovesciata, ma Ceccherini si frappone e respinge l’iniziativa del ceco.

L’Udinese attacca a testa bassa e al 38’ un tiro cross di Zampano è respinto in modo decisivo da Capuano.

È il Crotone però a passare in vantaggio al 41’ al termine di un’azione a dir poco rocambolesca: tiro di Simy deviato da Samir che diventa un assit per Faraoni il quale, pur se da posizione oltremodo defilata, riesce a trovare la carambola giusta e a infilare Bizzarri a fil di palo.

Risponde subito Fofana in combinazione con Lasagna ma a nessuno dei due riesce la deviazione decisiva in gol. L’arbitro assegna tre minuti di recupero nei quali però l’Udinese non riesce a sfondare il muro crotonese.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto