News Udinese, sconfitta di misura con il Cagliari
19 novembre 2017
Partita decisa da una rete di Joao Pedro. Nel recupero espulso Bizzarri per fallo su Faragò

Udinese, sconfitta di misura con il Cagliari

DSC_7455.JPG
UDINESE-CAGLIARI 0-0

Marcatore: nel secondo tempo Joao Pedro al 10’

UDINESE

Bizzarri, Widmer, Danilo, Angella, Samir, De Paul (34’ s.t. Bajic), Barak, Balic (22’ s.t. Fofana), Jankto, Lopez (18’ s.t. Lasagna), Perica. All. Delneri

A disposizione: Scuffet, Gasparini, Matos, Ingelsson, Nuytinck, Pontisso, Alì Adnan, Behrami, Pezzella

CAGLIARI

Rafael, Romagna, Andreolli, Ceppitelli, Faragò, Padoin, Ionita, Cigarini (37’ s.t. Dessena), Barella, Pavoletti (30’ s.t. Farias), J. Pedro (45’ s.t. Giannetti). All. D. Lopez

A disposizione: Crosta, Cragno, Van Der Wiel, Cossu, Miangue, Pisacane, Capuano, Sau, Melchiorri

Ammonito: Angella

Note: espulso Bizzarri al 50’ s.t.

Arbitro: Manganiello di Pinerolo

Assistenti: Longo e Prenna

Quarto uomo: Rapuano

Var: Aureliano – assistte Var: Piccinini





Il Cagliari batte l’Udinese al termine di un incontro giocato prevalentemente a centrocampo e deciso da uno spunto di Joao Pedro ad inizio ripresa. Mister Delneri schiera per la prima volta Balic titolare  assieme al duo Perica – Maxi Lopex sul quadrante d’attacco. Diego Lopez schiera il Cagliari con il 3-5-2 con in attacco Pavoletti al fianco di Joao Pedro.

Prima doppia occasione per l’Udinese all’8’ che ci prova in prima battuta con un diagonale di Barak da lontano respinto da Rafael con i pugni, Maxi Lopez prova a ribadire a rete ma il suo tuffo di testa si spegne sul fondo.

Udinese ancora pericolosa al 21’ con un colpo di testa di Jankto su traversone di De Paul. Lo stesso De Paul un minuto dopo si propone in ripartenza sulla fascia destra e mette in mezzo un pallone pericoloso che Ceppitelli è costretta a deviare in angolo rischiando anche l’autorete.

Cagliari avanti al 25’ grazie a Barella che mette in mezzo uno spiovente destinato a Ionita che di tacco serve Pavoletti, ma Bizzarri prima e Danilo subito dopo salvano il risultato prima che l’arbitro fermi l’azione per un fuorigioco dell’attaccante sardo.

Nuovamente pericolosa l’Udinese al 34’ prima con Barak che calcia da fuori area. Conclusione smorzata dalla difesa del Cagliari, Widmer raccoglie il pallone  e calcia in rete, tempestiva la risposta d’istinto di Rafael in uscita, ma anche in quest’occasione l’arbitro ferma tutto per un fuorigioco millimetrico del nostro difensore.

Il Cagliari cresce e si fa vedere al 38’ con una manovra corale: Barella allarga sulla destra per Faragò il cui diagonale a incrociare è deviato prontamente in angolo da un attento Bizzarri.

L’Udinese rischia due minuti dopo ancora su un’idea di barella per Pavoletti che calcia in porta seppur sbilanciato, ma la manona di Bizzarri allunga il pallone in angolo di quel tanto che basta per evitare il gol.

La ripresa comincia con una bella iniziativa bianconera: Jankto entra in area e dopo aver fatto a sportellate con un avversario allarga per Barak la cui conclusione è deviata accidentalmente da Maxi Lopez.

Punizione dal vertice destro dell’area cagliaritana all’8’: calcia De Paul, ma il suo destro arquato non è preda di nessuno e finisce con lo spegnersi di pochissimo a lato alla sinistra di Rafael. 

Due minuti dopo arriva il vantaggio del Cagliari con Joao Pedro che è più lesto di tutti a deviare in rete da centro area un traversone teso di Barella dalla tre quarti. 

L’Udinese dopo aver preso la strigliata ritorna a farsi pericolosa già al 13’ con Perica che solo davanti al portiere calcia a rete, ma Rafael è attento e in tuffo devia in angolo. 

Delneri prova a mischiare le carte inserendo Fofana al posto di Balic e Lasagna per Maxi Lopez e proprio il numero 15 bianconero va vicino alla rete al 31’ con una deviazione di testa che avrebbe meritato maggior fortuna.

Bianconeri costantemente nella metà campo avversaria nell’ultima parte dell’incontro con il Cagliari che si rende pericoloso solamente al 43’ con una ripaertenza del neoentrato Farias sbrogliata in angolo da Bizzarri.

La partita finisce con una serie di capovolgimenti di fronte al termine dei quali l’arbitro Manganiello decide di affidarsi alla VAR per rivedere un presunto fallo di Bizzarri su Farias appena fuori area. Dopo lunghe consultazione il direttore di gara decide per l’espulsione dell’estremo difensore italo-argentino, così in porta ci va Danilo per gli ultimi istanti di gara nei quali non accade più nulla.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto