News Velazquez: "A Verona senza paura, scenderemo in campo per vincere"
21 settembre 2018
Il Mister bianconero ha presentato la sfida del Bentegodi

Velazquez: "A Verona senza paura, scenderemo in campo per vincere"

Alla vigilia di ChievoVerona-Udinese mister Velazquez presenta la sfida rispondendo alle domande dei giornalisti.

Mister, nella lista dei convocati a sorpresa c’è Pezzella è recuperato?

"Pezzella ha subito un infortunio muscolare ma ora sta bene e potrebbe giocare. Oggi ha svolto un allenamento differenziato ma come ha detto lei è convocato. Partirà con la squadra e valuteremo domani se potrà essere messo in campo".

Nella partita precedente il Torino avrebbe meritato la vittoria?

"Rispetto i giudizi altrui ma penso che la partita sia stata equilibrata e quindi il pareggio era il risultato più giusto".

Il Chievo nelle ultime uscite ha cambiato modulo passando a un 5-3-2, come pensa di scardinare la difesa?

"Il Chievo è una squadra forte, contro la Fiorentina ha preso diversi gol ma ultimamente ha raggiunto un ottimo equilibrio. Lo dimostra l’ottimo pareggio in rimonta contro la Roma. Noi siamo consapevoli del nostro valore, come sempre abbiamo lavorato bene durante la settimana e arriviamo pronti alla partita".

Ci possiamo aspettare dei cambi in queste partite ravvicinate?

"Il nostro pensiero per ora è rivolto esclusivamente a Verona. A fine partita vedremo come stanno i ragazzi e valuterò se qualcuno ha bisogno di riposare".

Come stanno Behrami e Lasagna? Teodorczyk può partire dal primo minuto?

"Valon è un leader, un esempio per lo spogliatoio e per tutto il calcio. Ci sta dando una grossa mano sia in campo sia fuori. Kevin e Lukasz si sono allenati bene e domani valuterò la soluzione migliore. Kevin a inizio settimana ha svolto degli allenamenti differenziati ma giovedì venerdì e oggi si è allenato con la squadra".

Durante il  precampionato ci ha abituati al possesso palla perché nelle ultime partite non si è visto?

"Il mio obiettivo è far giocare la mia squadra un calcio equilibrato: a volte ci sono le condizioni per fare tanto possesso altre volte volte devi verticalizzate subito. Io comunque sono molto soddisfatto dei mie calciatori e sono felice dell’atmosfera che si è costruita attorno alla squadra. Siamo una famiglia e remiamo tutti dalla stessa parte".

Mister, in questa squadra si vede la sua mano, la difesa è migliorata molto rispetto alla passata stagione ma la fase offensiva lascia ancora a desiderare.

"Contro la Sampdoria abbiamo fatto una bella prestazione con diversi recuperi di palla. Al momento dobbiamo migliorare però le trame di passaggio. La Serie A è molto tattica ma noi siamo una squadra solida e versatile".

A Verona vedono già questa partita come uno scontro salvezza, è d’accordo?

"Sarà un avversario diretto ma per ora è troppo presto dirlo con sicurezza. Noi giochiamo sempre per vincere, la paura non ci deve essere, la mentalità deve essere sempre vincente".

Mandragora è stato spostato in un’altra posizione rispetto al precampionato, è penalizzato?

"Rolando è un calciatore sempre pronto ad aiutare la squadra e può giocare in qualsiasi posizione. Non voglio focalizzare l’attenzione sul singolo, l’obiettivo è che la squadra giochi bene".
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto