29 marzo 2018
29 marzo 2018

Verso Atalanta–Udinese: i precedenti

Sono sette le vittorie friulane a Bergamo: lo scorso campionato fu vittoria per 3-1

articolo.JPG
Tanti gli incontri disputati in terra orobica fra Atalanta e Udinese, caratterizzati quasi sempre da un buon numero di reti, e che ha visto l’Udinese tornare a casa con un risultato positivo in ben 23 occasioni, mentre in 7 circostanze i nostri colori hanno avuto la meglio sui nerazzurri.

La prima vittoria è dell’ultima giornata di andata del campionato 1954/55, quello del secondo posto finale, quando l’Udinese liquidò gli orobici con un rigore di Pinardi e un gol di Selmosson. 

Per rivedere l’Udinese vincere a Bergamo nella massima serie tocca aspettare fino al 1985, quando un gol di Edinho al 90’ consentì all’Udinese all’epoca allenata da Luis Vinicio di portare a casa i due punti. 

Il successivo 0-1 del 2001 è firmato da Roberto Muzzi alla penultima giornata di campionato, gol che ci regalò la salvezza matematica. 

Ben più corposo (e rimane finora la nostra vittoria con più gol) il successo dell’ottobre successivo, quando l’Udinese rifilò una manita agli orobici grazie alla doppietta di Jorgensen, intervallata dal momentaneo pareggio di Doni, al 3-1 di Iaquinta e all’altra doppietta di Muzzi, per il 5-1 finale.

L’11 dicembre del 2004 Iaquinta fu più lesto di tutti a ribadire in rete una respinta corta di Taibi, mentre nel dicembre 2006 l’Atalanta, dopo essere andata in vantaggio con una rete di Tissone, fu raggiunta da una bordata dal limite di De Martino e superata dal diagonale di Di Natale che segnò il decisivo 1-2 finalizzando una serpentina di Iaquinta dalla destra. 

Il ciclo di incontri fra Atalanta e Udinese nella massima serie si è concluso lo scorso campionato, quando l’Udinese fermò l’Atalanta lanciata verso un’insperata qualificazione in Europa League, dominando allo stadio Atleti Azzurri d’Italia da dove ne uscì vittoriosa con il punteggio di 3-1 frutto del vantaggio di Zapata rimontato dal gol di Kurtic e alle successive reti di Fofana e Thereau. Un fresco precedente che non può che essere di buon auspicio per la gara di sabato.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto