07 abril 2019
07 abril 2019

Accadde oggi

Luigi De Agostini

Luigi_De_Agostini.jpg
Il 7 aprile 1961 nasce a Udine Luigi De Agostini cresciuto a Tricesimo e nel Tricesimo, nel quale muove i primi passi da calciatore. Passa poi alle giovanili dell'Udinese e debutta in prima squadra nell’ultima giornata del torneo cadetto, a Rimini, nella partita che suggellerà il trionfo dei bianconeri, allora allenati da Massimo Giacomini, che tornano in serie A da cui mancavano da 17 anni.
De Agostini all’Udinese gioca poco e in un ruolo non congeniale alla sua caratteristiche atletiche, la mezzala avanzata e addirittura centravanti. Nell'estate 1981 è ceduto in prestito al Trento che milita in C1, disputando 38 incontri 3 reti, sempre come mezzala. Torna a Udine in tempo per partecipa al ritiro a Tarvisio, ma, pochi giorni prima che la squadra ritorni a Udine, la società decide di cederlo al Catanzaro che milita nella massima categoria. La squadra calabrese conclude il campionato all’ultimo posto e De Agostini è uno dei pochi giocatori che si salvano.
Tornato a Udine, il nuovo allenatore Ferrari si convince che il ruolo di De Agostini sia quello di mediano/terzino sulla fascia sinistra: il salto di qualità è immediato e De Agostini conquista una posizione stabile nella formazione bianconera grazie anche alla cattiva sorte che ha messo KO Tesser, vittima di un grave incidete di gioco nella sfida con il Torino dopo uno scontro con Patricio Hernandez.
De Agostini, nell'Udinese di Causio, Zico Virdis, Edinho e Gerolin, non sfigura, tutt’altro, anche se il suo rendimento migliora l’anno successivo e soprattutto nell'annata 1985-86. 
In bianconero segna 3 gol, splendido quello rifilato al Napoli nella stagione '84-'85 quando supera il portiere Castellini con un’autentica bomba su calcio di punizione. Dopo bianconeri, con i quali in tutto disputa 87 incontri, passa al Verona (30 presenze 3 gol) e entra nel giro della Nazionale. Viene notato dalla Juventus che lo acquista e con la quale segna 20 gol in 146 incontri: i bianconeri piemontesi non vinceranno lo scudetto, ma si accontenteranno di trionfare in coppa Italia e UEFA. Nella stagione '92-'93 è all'Inter con cui gioca 31 gare e mette a segno un gol, per altro molto importate nel derby con il Milan. De Agostini conclude la sua carriera nella Reggiana nella quale milita per due stagioni prendendo parte a 61 incontri e segnando 2 reti. In Nazionale gli incontri disputati da De Agostini sono 36 e le reti andate a segno sono due; durante Italia 90 è uno dei migliori in campo nella disgraziata semifinale contro l’Argentina. Oltre ad avere giocato con la Nazionale maggiore, De Agostini, che dal gennaio al giugno 2007 entrerà a far parte dell’organigramma dell'Udinese, vanta anche 15 presenze in Nazionale Olimpica.   


Guido Gomirato
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto