24 septiembre 2019
24 septiembre 2019

Verona-Udinese 0-0

In classifica Verona sale a quota 5, Udinese a 4 punti.

ASP_5974.JPG
VERONA-UDINESE 0-0 | 5^ giornata Serie A Tim 
 
VERONA  (3-4-2-1): Silvestri; Gunter, Dawidowicz, Rrahmani; Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic (38'st Vitale); Pessina, Zaccagni (14'st Verre); Di Carmine (30'pt Stepinski). 
A disposizione: Berardi, Radunovic, Henderson, Pazzini, Tupta, Danzi, Salcedo, Tutino, Adjapong All. Juric 
UDINESE (3-5-1-1): Musso; Becao, Ekong, Samir; Larsen, Mandragora, Jajalo, Sema (38'st Opoku), Barak (30'st Walace); Fofana; Lasagna (19'st Okaka) 
A disposizione: Nicolas, Perisan, Sierralta, Nuytinck, Pussetto, Nestorovski, Kubala, De Maio, Teodorczyk All. Tudor 
ARBITRO: Chiffi 
ASSISTENTI: Tegoni, Brescia; IV uomo: Sacchi; Var: Abisso, Avar: Tolfo 
AMMONITI: Larsen, Jajalo, Walace, Becao 
RECUPERO 3'/3' 
 
VERONA - Un punto a testa tra Hellas e Udinese nella 5^ giornata della Serie A Tim e bianconeri che salgono a 4 punti in classifica, uno in meno degli scaligeri. Primo tempo di sostanziale equilibrio con l'Udinese che per diversi tratti ha fatto la partita costringendo i padroni di casa a chiudersi nella propria metà campo. Nella ripresa sono cresciuti  di gialloblù ma l'Udinese ha retto bene e sfiorato in due occasioni la rete con Lasagna, mentre nel finale di partita Musso su Stepinski è stato provvidenziale con una deviazione da campione che è finita sulla traversa e poi la palla è stata allontanata dalla difesa friulana. 
Juric sceglie il modulo 3-4-2-1, Tudor il 3-5-1-1. Subito al 9' si fa vedere l'Udinese, Lasagna scodella al centro e colpo di testa di Barak. Para di Silvestri. Al 20' ancora Barak, il sinistro dal limite non impensierisce l'estremo difensore del Verona. Al 22' scaligeri pericolosi dagli sviluppi di un corner di Veloso. Controcross di Amrabat e testa di Rrhamani con palla a lato. Al 28' bella discesa di Samir che scarica per Mandragora ma il suo tiro dalla distanza non trova la porta. Al 33' gran giocata di Lasagna spalle alla porta, tiro di sinistro smorzato da un difensore e sfera di gioco che termina tra le braccia di Silvestri. Al 43' la grande occasione dare rete per i bianconeri. Dagli sviluppi di un angolo, palla spizzata di testa di Mandragora in area piccola, arriva Lasagna che al volo di sinistro e di potenza calcia alto sulla traversa. Finisce a reti inviolate il primo tempo. Nella ripresa al 9' Lasagna scappa sul filo del fuorigioco ma a tu per tu con Silvestri il diagonale di sinistro termina largo. Al 19' Verona pericoloso col destro di Amrabat da distanza ravvicinata, Musso blocca. Minuto numero 22, Verre mette i brividi a Musso. Conclusione di sinistro, da dentro l'area di rigore e tiro neutralizzato dall'estremo friulano. Al 30' Verona vicina al vantaggio. Verre crossa in area per Stepinski che si coordina male e calcia alto sulla traversa a due passi dalla porta. L'Hellas Verona alza il ritmo. Al 32' paratona di Musso sull'incornata ravvicinata di Stepinski che termina sulla traversa e poi la difesa bianconera allontana. Al 36' sassata di Verre dal vertice sinistro dell'area di rigore e palla che sfiora il palo alla sinistra di Musso. Dopo 3 minuti di recupero l'arbitro Chiffi manda le squadre sotto le doccia. Finisce 0-0 e domenica alla Dacia Arena arriva il Bologna.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto