31 ottobre 2019
31 ottobre 2019

Tudor: "Brutta botta, mi aspettavo una reazione"

Il Tecnico ha parlato in conferenza stampa al termine della sconfitta interna con la Roma

WhatsApp Image 2019-10-31 at 00.01.27.jpeg
Non più di due giorni fa abbiamo detto che quello di Bergamo era solo un episodio, cos'è successo oggi?

"Una brutta botta - ha esordito Tudor in conferenza stampa -. Pensavo che sarebbe stato meglio giocare subito dopo soli tre giorni dalla batosta di Bergamo, invece pare che sarebbe stato meglio non fosse così perché i ragazzi avevano ancora la testa alla partita di domenica. Devo dire comunque che i giocatori sono entrati con la voglia di fare bene e hanno dato tutto quello che potevano, poi ci sono stati degli errori individuali che di solito non commettiamo e che hanno fatto uscire tutta la qualità della Roma. Evidentemente la partita di oggi era connessa a quella di Bergamo e penso che la condizione psicologica dei ragazzi non fosse delle migliori".

Quali responsabilità si ascrive per queste due sconfitte?

"Quando non si vince è sempre colpa dell'allenatore, ma io penso che abbiamo giocato due partite contro due squadre fortissime. Della scorsa partita ho già parlato, mentre per quanto accaduto oggi siamo tutti evidentemente dispiaciuti. Anche nello spogliatoio c'è poca voglia di parlare, il che è emblematico di quanto i giocatori ci stiano male. Ora dobbiamo voltare pagina e cercare di superare questo periodo negativo, poi io posso anche dire che è colpa mia perché comunque è sempre colpa del mister. Quando sarà il momento, faremo le dovute analisi, ma domenica abbiamo un'altra battaglia e dovremo lottare".


Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto