Noticias Delneri: All’Olimpico con la Lazio le nostre armi dovranno essere sacrificio e solidità  
04 noviembre 2017
I biancocelesti hanno tutte le carte in regola per essere dov’è, ma noi faremo il possibile per fermarli  

Delneri: All’Olimpico con la Lazio le nostre armi dovranno essere sacrificio e solidità  

171021 006 Udinese Delneri foto Simone Ferraro - Petrussi 2.JPG
A ventiquattr’ore dalla sfida contro la Lazio ecco le dichiarazioni di Mister Delneri in previsione della delicata trasferta contro una squadra lanciatissima in campionato e in coppa.

Mister, il centrocampo è da reinventare per la sfida di domani: ci può dire chi sostituirà Hallfredsson e Behrami?
Non lo so ancora, devo ancora decidere con calma e valutare quale sarà l’opzione ottimale da mettere in campo domani. So solo che come squadra dovremo essere più tecnici e tosti sotto tutti i punti di vista. Il nostro obiettivo dovrà essere quello di ripetere l’ultima prestazione contro l’Atalanta in termini di sacrificio, di compattezza e di solidità. Questa è l’unica strada percorribile per ottenere domani un risultato positivo.

Si può dire però che rispetto alle primissime giornate di campionato adesso la squadra combatte e sa soffrire.
C’è maggior coinvolgimento da parte di tutti e questa deve essere la base per fare bene pensando sempre in maniera positiva e avendo le qualità per fare bene sul campo, altrimenti va da sé che da campi come quello dell’Olimpico non se ne esce, questo della sofferenza è un discorso che secondo me va al di là della tecnica e della tattica e che spero continui fino a fine campionato. A me piace il gruppo e come avrete notato non parlo mai dei singoli. Non esiste il singolo, noi giochiamo, noi soffriamo, nel calcio l’io è un pronome da accantonare e noi lo stiamo finalmente facendo giocando e soffrendo da gruppo e non da undici giocatori.

Domani proporrà un centrocampo a tre o a quattro?
Al di là dei moduli e di chi scenderà in campo io dico che non potremo soltanto pensare a giocare in contropiede, ma cercando di dare fastidio anche alla Lazio tentando di impostare un nostro gioco e di dare fastidio all’avversario.

Samir tornerà titolare dopo aver scontato la squalifica?
Non lo so. Non è automatico che chi torna da una squalifica riprenda il posto da titolare, non esite il posto fisso per nessuno nelle mie squadre.

Un  giudizio sulla Lazio?
La Lazio ha tutte le qualità per essere ad alti livelli. Ha fisicità, assetto tattico a loro consono, hanno giocatori molto validi. Lucas Leiva ha sostituito al meglio uno come Biglia, ma è tutta la squadra ad essere ben strutturata con ricambi importanti e il suo cammino in Europa League finora senza intoppi è lì a dimostrarlo. Noi dovremo essere molto agonistici e fisici e dare quel qualcosa in più in termini di agonismo se vorremo cercare di fare risultato. 
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto