News Conosciamo Teodorczyk, Opoku e D'Alessandro
24 agosto 2018
Ultima conferenza stampa di presentazione dei nuovi acquisti bianconeri

Conosciamo Teodorczyk, Opoku e D'Alessandro

003 Udinese 24-08-2018. © Foto Petrussi .jpg
Il Direttore dell’Area Tecnica Daniele Pradè ha presentato Lukasz Teodorczyk, Nicholas Opoku e Marco D'Alessandro, nuovi acquisti bianconeri.

Tante le domande che i giornalisti hanno fatto ai ragazzi.

Teo, Marco, Nicolas, le prime impressioni in questa realtà.

D’Alessandro:  “Volevo ringraziare il direttore e la proprietà per questa opportunità, sono contento di essere qui e inizierò con molto entusiasmo. Spero possa essere una grande stagione per me e per la squadra”.

Opoku: “Sono felice di essere qui e per me è un piacere lavorare in questo glorioso club”.

Teodorczyk: “Sono arrivato da 5 giorni, devo ancora ambientarmi ma cercherò di imparare l’italiano il prima possibile e di essere utile alla causa bianconera

Marco, l’Udinese può essere il tuo trampolino di lancio?

Ho avuto un anno particolare e sfortunato: per me è un motivo di orgoglio essere e qui non vedo l’ora di mettermi a disposizione, farò parlare il campo”.

Avevi avuto altre offerte di mercato?

D’Alessandro: “Ho vissuto in maniera molto tranquilla il calciomercato. Quando il mio agente mi ha comunicato che c’era la possibilità di venire all'Udinese non ho esitato un attimo. Questa era l’opzione nettamente migliore e Udine rappresenta una piazza molto importante”.

Nicholas hai avuto difficoltà di ambientamento?

Devo pensare a lavorare e impegnarmi molto. In questa squadra ci sono difensori fortissimi da cui posso solo che imparare”.

Hai parlato con tuoi connazionali prima di venire qua?

Opoku: “Ho parlato a lungo sia con Gargo sia con Asamoah. Mi hanno entrambi parlato bene dell’Udinese, società che rappresenta un trampolino di lancio importante”. 

Lukasz, con quale modulo ti piace giocare?

Sto ancora imparando la filosofia dell’allenatore, sto lavorando bene sia con Mister Velazquez che con i miei compagni. Non ho ancora parlato individualmente con l’allenatore ma penso che si aspetti molti gol da me".

Marco sei pronto per Sampdoria?

Fisicamente sto bene: più passa il tempo più entro in condizione, sono pronto a dare il mio contributo”.

Teo quale significato ha la tua esultanza dopo i gol?

È semplicemente la lettera T, l'iniziale del mio cognome”.

Marco, puoi essere un punto di riferimento?

Spero di essere un punto di riferimento nello spogliatoio. È vero che ci sono molti stranieri ma si sta creando un bel gruppo: sono tutti ragazzi disponibili, umili che cercano tutti il dialogo. Questo mi facilita l’inserimento”. 

Teo tu sei stato cercato da molte squadre in questa sessione di mercato, puoi dirci quali?

Non voglio parlare delle offerte che ho ricevuto: voglio solo ringraziare l’Udinese, un club in cui posso migliorare e che mi permetterà di fare il salto di qualità”.

A quale livello della preparazione sei?

"Mi alleno costantemente, non sono ancora nella forma migliore ma lo sarò in breve tempo”.

Marco, il modulo del mister ti potrà aiutare?

Il modulo di Mister Velazquez esalta le mie caratteristiche essendo un esterno di attacco sia destro che sinistro”.

Nicholas, cosa ti ha spinto a venire in Italia?

Giocare in Serie A è un sogno che diventa realtà, sono orgoglioso di misurarmi con attaccanti del calibro di Cristiano Ronaldo. Sono qui per dimostrare il mio potenziale”. 

Marco quanto spazio speri di trovare?

"Avere compagni bravi è un ottimo stimolo per migliorarsi. Sono arrivato per cercare di dare il meglio, ovviamente vorrei giocare il più possibile ma devo meritarmelo".
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto