22 agosto 2018
22 agosto 2018

Machis e Vizeu si presentano: qui per dare il massimo e portare l’Udinese il più in alto possibile

Conosciamo meglio i nuovi acquisti bianconeri

3691.jpg
Collavino: "Buongiorno, benvenuti alla prima delle conferenze stampa di questa settimana durante le quali vi presenteremo tutti i volti nuovi che sono arrivati in questo mercato.

E' stato un mercato importante in cui abbiamo portato in bianconero molti giocatori, alcuni già maturi e altri di grande prospettiva in cui crediamo molto.

Oggi qui con me ci sono i sudamericani Darwin Machis e Felipe Vizeu, due degli attaccanti che abbiamo scelto per dare vita a questo nuovo corso tecnico e tattico dell’Udinese.

Machis avete già avuto modo di vederlo all’opera e di apprezzarne le qualità, ha 25 anni e ha già giocato per cinque anni in Spagna. E’ un giocatore che sta entrando ora nella piena maturità calcisticia e avendo già una grande esperienza nel calcio europeo è perfetto per interpretare quanto chiede mister Velazquez. In Europa è stato portato dal Granada nel 2012, è quindi un giocatore che seguiamo da tempo e che conosciamo bene.

Felipe Vizeu è invece un giocatore più giovane, ha solo 21 anni e si affaccia ora ad un calcio più complesso ed esigente. In Brasile con la maglia prestigiosa del Flamengo ha fatto vedere grandi potenzialità e ha caratteristiche che mancavano nel nostro organico. In questo inizio di stagione ha già fatto vedere l’attitudine giusta e la volontà di lavorare intensamente per crescere e adattarsi alla realtà della Serie A.

Lascio ora la parola ai giocatori, a cui dò il benvenuto a Udine, e a voi per le domande
".

Darwin, Felipe: le vostre prime sensazioni su Udine e l'Udinese.

Machis: "Sono molto contento di esser qui, lavoro sempre con entusiasmo e voglio aiutare la squadra a raggiungere gli obiettivi di gruppo e personali".

Vizeu: "Anch’io sono entusiasta di essere arrivato in un club storico come l’Udinese, sono felice di potermi misurare in Serie A".

Darwin, Mister Velazquez ti ha già visto all’opera,  ti ha aiutato in questa esperienza all Udinese?

Machis: "L’allenatore mi conosceva già  e questo mi rende più tranquillo ma voglio dimostrare tutto il mio valore". 

Ti aspettavi di giocare tutte le partite fin dall’inizio?

Machis: "Nessuno arriva qui e pensa di essere titolare, tutti devono meritarsi il posto ma sono contento di aver dimostrato le mie potenzialità durante la preparazione".

Hai visto le tue statistiche delle prime uscite?

Machis: "Non mi aspettavo un impatto così positivo. Sono un giocatore molto rapido, versatile ma devo continuare a lavorare. Avete visto tutti il mio modo di giocare in queste prime uscite. Spero di essere una delle rivelazioni di quest’anno per la Serie A".

Preferisci un modulo a due punte o una sola?

Vizeu: "Il mio obiettivo è quello di ambientarmi presto ed essere determinate per l’Udinese. Sono arrivato da poco in un campionato nuovo, in una squadra nuova e in un modo di giocare diverso. Ho il dovere di partecipare aiutando la squadra con i miei gol".

Quali sono le tue caratteristiche?

Vizeu: "Nel Flamengo giocavo come prima punta ma ho ricoperto molti ruoli in attacco come laterale e seconda punta. Mi trovo a mio agio all’interno dell’area di rigore".

Quali differenze hai trovato tra amichevoli e campionato?

Machis: "Nelle partite amichevoli si cerca di mettere in pratica gli schemi ed entrare in forma per il campionato nel quale c’è più intensità e agonismo. In campionato bisogna essere molto concentrati perché ci sono punti in palio".

A quali giocatori vi ispirate?

Machis: "Ronaldo il fenomeno".

Vizeu: "Mi ispiro a Ronaldo e Adriano l’imperatore".  

Felipe, quali differenze ci sono tra il calcio brasiliano e quello italiano?

"La differenza principale è la fase difensiva. Per noi attaccanti è molto difficile, qui in Italia ti marcano molto stretto".

Ti sono serviti i consigli di Zico?

"Zico è uno dei miei idoli, è stato un grandissimo calciatore che come me ha giocato anche lui prima nel Flamengo e poi nell’Udinese. E’ molto importante nella mia vita, ci sentiamo molto spesso e mi sta dando molti consigli".

Darwin, dopo il gol alla Dacia Arena dobbiamo aspettarci altri gol di questo livello?

"Contro il Benevento ho fatto uno dei miei migliori gol ma sono un giocatore abituato a fare questi gol come è successo anche al Granada. Il mio obbiettivo è farne altrettanti e fare contenti i tifosi".

Quanto è importante fare risultato domenica contro la Sampdoria?

Machis: "Lavoriamo al meglio per preparare tutte le partite: domenica il Parma ci ha reso la vita difficile ma nel secondo tempo abbiamo trovato le giuste misure. Dobbiamo concentrarci e affrontare al meglio la partita contro la Sampdoria e portare a casa i primi tre punti della stagione".

Vizeu: "Come ha detto il mio compagno il Parma è una grande squadra ed il punto che abbiamo conquistato è stato molto importante. Durante questa settimana dobbiamo lavorare con la giusta mentalità per arrivare pronti contro la Sampdoria".

Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto