News Presentata la Primavera bianconera
12 settembre 2018
Mister Sassarini: “Vogliamo raggiungere obiettivi importanti emozionandoci mentre facciamo quello che amiamo di più in assoluto”

Presentata la Primavera bianconera

01 Udinese Primavera 2018-2019. Foto Petrussi.jpg
Presentata oggi la formazione Primavera dell’Udinese Calcio, squadra che anche quest’anno si misurerà nel campionato Primavera 1 TIM, massima serie della categoria. 
Introduzione iniziale fatta dal Direttore dell’Area Tecnica Daniele Pradè.

È la prima volta - in tanti anni - che presento una squadra Primavera: questo significa che l’Udinese ha grandi aspettative su questi ragazzi. I valori che vogliamo trasmettere loro sono educazione, crescita, cultura, lavoro e lealtà. Spero di essere fortunato come in passato e veder crescere grandi campioni come i vari Aquilani e Bernardeschi”.

Subito la parola passa al Responsabile Tecnico del Settore Giovanile Cesare Natali: “È un piacere e un onore essere presente a questo inizio di stagione. Vogliamo creare un nuovo corso dal punto di vista tecnico e abbiamo le idee chiare per raggiungere risultati importanti. Il nostro obiettivo è valorizzare questi ragazzi e sono felice che molti di quelli qui presenti siano cresciuti nelle nostre giovanili. È nostro dovere dare la possibilità ai giovani friulani di affermarsi”.

Natali, questo è un nuovo corso con un nuovo progetto tecnico, l’obiettivo è rimanere in Primavera 1?

Non possiamo accontentarci di mantenere la categoria. La nostra proposta calcistica deve essere convincente perché il nostro obiettivo è quello di valorizzare il patrimonio tecnico e le qualità di gioco dei singoli giocatori. Dobbiamo pensare più in grande per il bene del nostro progetto”.

Una domanda per il Responsabile del Settore Giovanile Angelo Trevisan: la stagione è partita con il piede giusto, è cambiato qualcosa?

Con l’arrivo di Pradè e Natali la società ha voluto dare un indirizzo diverso. La proprietà crede molto nella Primavera e sta a noi ripagare la fiducia. La mia speranza è di vedere qualche giovane esordire in prima squadra”.

Mister Sassarini la preparazione precampionato è stata più lunga del previsto, quali sono le sue impressioni?

Sono molto fiducioso perché vedo in loro grinta e determinazione. C’è grande coesione e voglia, siamo pronti a iniziare la stagione”.

Direttore Pradè, lei ha nominato Aquilani, Bernardeschi, prodotti del vivaio della Fiorentina. L’Udinese valorizza i giovani del territorio?

Negli ultimi anni le vere vittorie bianconere sono rappresentate da Simone Scuffet e Alex Meret. Vogliamo portare in prima squadra più ragazzi possibili: sarà un percorso lungo ma siamo ottimisti”.

Trevisan, ci può descrivere l’attività del settore giovanile?

Siamo una bella squadra formata da tante persone che lavorano bene dietro le quinte. Vorrei fare un ringraziamento particolare all’allenatore in seconda Daniele Battara, al Team Manager Claudio Valeri, all’allenatore dei portieri Davide Camatta, al preparatore atletico Matteo Cencig e ai fisioterapisti Eros Gorizzizzo, Elia Buonocunto.
Ci aspetta un campionato difficile, siamo la squadra più giovane con 14 ragazzi del 2000. 17 su 29 sono friulani cresciuti nelle nostre giovanili. Il nostro obiettivo è creare centri di formazione sul territorio dai primi calci fino agli esordienti per avvicinarci alla nostra regione. 
Abbiamo appena iniziato la stagione giovanile: l'Under 17 ha partecipato al Torneo Rocco mentre l'Under 16 di Mister Giatti ha vinto la Scirea Cup 2018 a Matera. Fra qualche mese saremo impegnati proprio a Matera in un torneo internazionale con Barcellona, Chelsea, Inter e Juventus. Questo per noi è motivo di orgoglio”. 

Come valuta mister Sassarini?

Abbiamo individuato un allenatore che tirerà fuori il meglio da ogni ragazzo: soffriremo ma abbiamo giovani molto bravi. Sono convinto che vedremo molti dei nostri calciatori giocare in prima squadra. Sarà un anno importante e spero ci porterà molte soddisfazioni”.


L’Udinese è radicata sul territorio ma dove giocheranno gli Under?

Esordienti e pulcini giocheranno a San Vito al Torre, l’Under 13 e l’Under 14 giocheranno al centro sportivo di Pagnacco, l’Under 15  a Villa Vicentina, l’Under 16 a Cervignano del Friuli (Via Capoia), l’Under 17 a Flaibano e la Primavera a Manzano che rappresenta uno degli impianti migliori del Friuli. D'accordo con la Proprietà abbiamo deciso di portare le nostre selezioni giovanili in giro per il Friuli per coinvolgere tutta la popolazione della nostra regione”.

La parola ora a Benedetta Terraneo responsabile marketing di Dinamica Miko.

Ci siamo avvicinati all’Udinese Calcio l’anno scorso decidendo di intraprendere questa sfida. Non c’è solo la prima squadra, tutto parte anni prima per questo la scelta è ricaduta sulla Primavera. Andare oltre i propri limiti, fare di tutto per arrivare primi: questi sono i valori che abbracciano Dimanica Miko e l'Udinese. L'augurio che voglio fare a questi ragazzi è quello di giocare il miglior calcio che avete nel cuore e di dare tutto”.

Ora la parola a Thomas Battistella, centrocampista classe 2001 alla seconda stagione in Primavera.

L’obiettivo principale è lavorare e raggiungere le posizioni più alte”.

Chiusura finale di Mister Sassarini.

Vogliamo raggiungere obiettivi importanti emozionandoci sempre mentre facciamo quello che amiamo di più in assoluto, cioè giocare a pallone”.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto