News Primavera: vittoria di rigore
03 marzo 2018
Con il gol di Varesanovic dagli 11 metri i giovani bianconeri piegano il Verona

Primavera: vittoria di rigore

IMG_2753.jpg
In un pomeriggio dai contorni autunnali i ragazzi di Mister Giacomin portano a casa tre punti di fondamentale importanza in chiave salvezza grazie a un calcio di rigore realizzato da Varesanovic al 34’ del secondo tempo per atterramento di Paoluzzi da parte del portiere gialloblù Borghetto.

Partita che staziona a centrocampo nella prima mezzora con entrambi i portieri inoperosi. Per vedere la prima azione degna di nota è necessario attendere il 26’ con l’Udinese protagonista grazie a un intervento di Varesanovic abile a insinuarsi nella difesa ospite che mette in difficoltà Borghetto e Perazzolo i quali per poco non lanciano in rete il bosniaco.

Al 33’ prima azione ospite con Tupta che intercetta un passaggio di Donadello e si invola verso Gasparini abile a chiudere la propria porta constringendo in tal modo il numero 11 gialloblù a strozzare troppo il proprio tiro.

Tre minuti dopo Garmendia proveniente dal settore sinistro impegna Borghetto in una parata con i pugni. 

Il secondo tempo inizia a ritmi compassati come la prima frazione: Verona pericoloso al 12’ con Buxton che mette in mezzo un bel pallone per Stefanec proveniente dalle retrovie ma la sua conclusione è alta.

La partita si infiamma alla mezz’ora, prima Garmendia ruba palla a Negretti e si invola verso l’area calciando a lato di pochissimo, poi al 31’ Tupta si ritrova a tu per tu con Gasparini che gli smorza la conclusione, il numero 11 ospite recupera e tenta di ribadire il pallone in rete ma è provvidenziale il recupero di Donadello in calcio d’angolo.

Al 34’ l’azione che cambia le sorti dell’incontro: Siverio consegna un bellissimo pallone filtrante a Paoluzzi sul quale frana Borghetto nel tentativo di recupero del pallone. L’arbitro Donda assegna la punizione dagli undici metri che Varesanovic non sbaglia portando in vantaggio i nostri ragazzi.

Al 40’ sfortunato Brunetti che nel calciare di giustezza a rete trova la schiena di Garmendia a deviare la sua conclusione.

La partita nei minuti di recupero vive la sua parte più intesa. Al 45’ una penetrazione di Buxter costringe Gasparini ad alzare il pallone in angolo, tre minuti dopo sempre Gasparini toglie dall’angolino un mancino a rientrare di Tupta e in un contropiede bianconero dell’ultimo minuto Garmendia si fa recuperare da Borghetto al limite dell’area piccola il quale in tal modo evita il gol del raddoppio.

 

UDINESE           1
H. VERONA       0


Marcatore: nel secondo tempo al 34’ Varesanovic su rigore

UDINESE: Gasparini, Donadello (32’ s.t. Vedova), Ermacora, Brunetti (46’ s.t. Ndreu), Caiazza, Vasko, Varesanovic, Pontisso, Djoulou (1’ s.t. Siverio), Garmendia, Paoluzzi. All. Giacomin

A disposizione: Pizzignacco, Kubala, Trevisan, Filipiak, Parpinel, Samotti, Gkertsos, Battistella, Pecos Melo

H. VERONA: Borghetto, Dentale (24’ s.t. Nigretti), Galazzini, Cherubin (41’ s.t. Toccafondi), Perazzolo, Kumbulla, Stefanec, Martello, Amayan (6’ s.t. Buxton), Saveljevs, Tupta. All. Porta 

A disposizione: Bianchi, Righetti, Peretti, Fiumicetti, Sane

Arbitro: Nicola Donda di Cormons

Assistenti: Fabio Tribelli e Nicola Badoer di Castelfranco Veneto

Ammoniti: Ermacora, Brunetti, Paoluzzi, Kumbulla

Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto