29 agosto 2019
29 agosto 2019

Accadde Oggi - Buon compleanno Calori!

Il 29 agosto 1966 nasceva ad Arezzo Alessandro Calori

Calori a s con l’arcivescovo mons Pietro Brollo.jpg
Il 29 agosto 1966 nasce ad Arezzo Alessandro Calori ex difensore centrale dell' Udinese dal 1991 al 1999. In questo periodo ha totalizzato 257 presenze in campionato tra serie B e serie A ed è uno degli atleti più fedeli alla maglia bianconera nella storia ultracentenaria del sodalizio. In testa in questa speciale classifica troviamo Totò Di Natale, 385 gare, seguono Valerio Bertotto 336, Pietro Zampa 328, Giampiero Pinzi 305, Luigi Zorzi 280, Dino Galparoli 264 e Severino Feruglio 261. Cresciuto nelle giovanili dell'Arezzo, Calori nel 1985 e sino al 1989 ha militato nel Montevarchi con cui ha giocato 78 volte segnando 3 reti; poi è passato al Pisa e in due anni è sceso in campo in 61 incontri segnando una rete prima di iniziare la sua felice esperienza friulana. In bianconero ha segnato anche 10 reti. Vanta pure 9 presenze in Coppa Italia e 5 in Coppa Uefa.
Era considerato l'allenatore in campo, colui che dava la carica, che rimproverava i "pigri"; era lui il leader della grande Udinese che nel 1997-98 si piazzò al terzo posto, ma che avrebbe potuto addirittura lottare per lo scudetto se avesse maggiormente creduto nelle proprie possibilità, concetto questo che sovente sottolinea il tecnico di quella squadra, Alberto Zaccheroni. L'avventura di Calori con l' Udinese termina nel 1999, pare anche per contrasti con l' allenatore Francesco Guidolin; passa quindi al Perugia di Carletto Mazzone e nell'ultimo atto del torneo 1999-00 il difensore nella sfida casalinga con la Juventus, segna il gol della vittoria degli umbri (1-0) al termine di una gara disputata su un terreno al limite della praticabilità per la pioggia caduta prima e durante il match. Il successo del Perugia dà via libera alla Lazio per conquistare lo scudetto. Al termine di quell'annata, Calori passa al Brescia, vi rimane due anni (63 incontri, un gol realizzato), infine chiude la sua carriera al Venezia con cui milita dal 2002 al 2004 disputando 58 gare, segnando una rete. Ha poi intrapreso la carriera di allenatore con alterni risultati. Il suo capolavoro comunque Alessandro Calori lo ha firmato nell'annata 2009-10 riuscendo a portare per la prima volta nella storia del club il Portogruaro in serie B. Le altre compagini da lui allenate sono Venezia, Triestina, Sambenedettese, Avellino, Padova, Brescia, Novara, ancora Brescia, Trapani e Ternana.
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto