News Aperitivo in Club House
16 novembre 2017
L’evento, riservato ai soci della Club House, è stat l’occasione per avvicinare il mondo del calcio a quello delle aziende

Aperitivo in Club House

Aperitivo in Club House_4.jpeg
Aperitivo in Club House, appuntamento ormai fisso della stagione bianconera che ha riunito stasera alla Dacia Arena gli ospiti dell’Udinese Club House. È stata l’occasione, ancora una volta per avvicinare i due mondi - quello del calcio e quello delle aziende - che trovano all’interno di questi appuntamenti modalità e opportunità di interazione sempre nuove. 

Dopo un primo momento conviviale di benvenuto all’interno del Manager Club, al quale hanno partecipato anche i giocatori Bram Nuytinck, Stipe Perica, Svante Ingelsson e Giuseppe Pezzella, è stata la volta di una presentazione nell’adiacente auditorium di alcuni dei partner più rappresentativi di Udinese Calcio. 

A fare gli onori di casa il Direttore Generale Franco Collavino: “Un benvenuto a chi si appresta a vivere per la prima volta l’emozione della Club House, i nuovi soci, ed a chi è con noi già da qualche anno”. Dalla sua nascita nel 2014 ad oggi la Club House è diventata protagonista e punto di riferimento della scena economica e sociale del territorio

Dalla ristorazione di altissimo livello, all’esclusività di una location aziendale senza pari, la creatura della Dacia Arena è ormai una piattaforma di opportunità e la Club House è diventata il motore di idee e iniziative che vi si svolgono all’interno. 

Un punto di incontro business oriented dove, per usare le parole di Collavino “l’unico limite è la fantasia di chi la vuole vivere”. L'effetto dell’universo Udinese funge da moltiplicatore dell'immagine di un’azienda che decide di avvicinarsi, sia dal punto di vista dei media sia da quello della visibilità e dell’immagine. 

Oltre a questo l’Udinese Calcio è anche attenzione per le tematiche sensibili del benessere e della salute. È per questo che con “Udinese per la vita” - la onlus bianconera istituita il 9 maggio 1998 per iniziativa della signora Giuliana Linda Pozzo - la società si impegna a donare apparati medicali alle strutture che necessitano e a partecipare ad iniziative come quella in corso di “Charity Stars”.

A testimonianza dell’importanza dei partner legati all’Udinese Calcio è poi intervenuto Roberto dal Magro, responsabile vendite Dacia Renault Autonord Fioretto, che ha ricordato come la collaborazione con i bianconeri si porti avanti fin dal 2009, data dalla quale il mercato ha visto crescere esponenzialmente il gruppo Dacia fino a vederlo raggiungere il 10% della quota nazionale veicoli.

È stata poi la volta di Mariano Gennari, Maison Penet Ambassador della Oyster Oasis brand, rappresentante dell’eccellenza mondiale nella produzione di vini Champagne e Ostriche, che per il secondo anno ha confermato come l’affiancamento del nome dell’azienda con quello di Udinese Calcio abbia arrecato solo vantaggi da entrambe le parti. 

Ha concluso gli interventi Marco Consalvo, direttore generale Trieste Airport, responsabile della rinascita commerciale del polo intermodale dei trasporti di Ronchi dei Legionari. “Passaggi che cambiano la prospettiva del territorio” il titolo del suo intervento, volto ad illustrare le potenzialità che il l’Aeroporto di Trieste si troverà a gestire nel momento in cui saranno terminati i lavori di ristrutturazione (sia strutturale che aziendale) nel marzo del 2018. 40 milioni di investimenti per avere il primo aeroporto d’Italia con collegamento diretto dell’alta velocità su rotaia. Una promessa davvero lusinghiera. 

La serata non poteva che concludersi con una degustazione dei prodotti precedentemente presentati e descritti agli ospiti: dello Champagne di Maison Penet e ostriche in edizione limitata del brand Oyster Oasis.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto