24 agosto 2018
24 agosto 2018

Qui calciomercato: il punto di Daniele Pradè

Il Responsabile dell'Area Tecnica ha fatto il punto sul mercato bianconero

013 Udinese 24-08-2018. © Foto Petrussi .jpg
Il Responsabile Dell’Area Tecnica Daniele Pradè ha fatto il punto sul mercato da poco concluso:

"Abbiamo fatto un grandissimo cambiamento quest'anno, la proprietà ha investito molto per ricreare qualcosa di importante. Siamo riusciti ad avere dei giocatori che avevano richieste da squadre di assoluto valore e siamo felici che abbiano scelto il progetto Udinese". 

Ci sono i presupposti per invertire la rotta?

"I cambiamenti possono portare benefici ma anche dei problemi. Chiediamo serenità e pazienza perché per completare un lavoro ci vuole tempo. Un cambiamento è fisiologico, come c'è stato da noi c'è stato anche in altre squadre. Questo è un gruppo giovane che va sostenuto, si respira aria nuova e il pubblico friulano l'ha percepito e ci sta aiutando. La giovane età è un'arma a doppio taglio: ti porta entusiasmo, voglia, agonismo, forza fisica ma inevitabilmente il ragazzo pecca di inesperienza. Ci aspettiamo molto da Behrami, come punto di riferimento sia dentro che fuori dal campo".  

Molti hanno dato pareri negativi sul mercato dell'Udinese.

"Mi interessano soprattutto i giudizi interni, fatti da quelli che vivono la nostra realtà e vedono da vicino cosa stiamo creando. Prendiamo atto dei giudizi esterni e - se negativi - cercheremo di farli diventare positivi".

La situazione di Musso?

"Musso è stato un investimento importante, ora sta bene e si allena regolarmente è un portiere forte e lo dimostrerà".

E Angella?

"Gabriele è un professionista serio che si sta allenando con grande determinazione. Non rientra nei progetti dell'Udinese e cercherò - insieme alla società - di trovargli la collocazione migliore possibile perché se lo merita".
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto