News KAYSERISPOR - UDINESE 2-2
23 luglio 2017
In vantaggio di due gol, i bianconeri si fanno raggiungere nel finale. Buona nel complesso la prestazione.

KAYSERISPOR - UDINESE 2-2

KAYSERISPOR – UDINESE 2-2
Marcatori: 71' Lasagna, 82' Matos, 90' Cinaz, 93' Mendes.
Espulso Espinoza all'84'

UDINESE (4-4-2):
Scuffet (46' Bizzarri); Widmer (76' Sierralta), Danilo (57' Wague), Angella (84' Bochniewicz) Pezzella (65' Adnan); De Paul (60' Ewandro), Fofana (65' Matos), Halfredsson (46' Badu), Jankto (46' Balic); Thereau (46' Lasagna), Perica (46' Ingelsson);
A disposizione: Gasparini, Musavu-King.
All. Delneri


KAYSERISPOR (4-2-3-1):
Yildirim (46' Lung); Lopes (70' Varela), Sapunaru, Gülen, Kas; Espinoza, Boldrin (54' Cinaz); Bia, Türüç, Turan (54' Mendes); Bulut (46' Morais) .
A disposizione: Vural, Meleg, Aydin.
All. Sumudica
Arbitro: Nagele. Assistenti: Glantschnig - Strauss


Terza amichevole pre-campionato, seconda in Austria per i bianconeri di Gigi Delneri. Nell'accogliente stadio di Landskrom, l'Udinese affronta i turchi del Kayserispor, squadra della massima divisione, innalzando ancora il gradino della difficolta' dopo la Rappresentativa FVG e l'Al Ahli Jeddah.
Delneri ripropone Thereau dal primo minuto per testare lo stato di salute del francese dopo l'affaticamentO muscolare che lo aveva afflitto nei giorni scorsi.
L'avvio e' lento per entrambe. E' del Kayserispor il primo tentativo in attacco con Sapunaru che impegna di testa Scuffet sugli sviluppi di un calcio d'angolo. La risposta bianconera due minuti dopo con una punizione calciata da De Paul bloccata da Yildrim.
Man mano che passano i minuti l'intensita' sale, i turchi provano a metterla sulla rissa. In particolare Turuc ed Espinoza non risparmiano interventi da “gara vera” prendendo di mira soprattutto De Paul. Al 31' Fofana sulla trequarti si produce in uno spunto personale prima di mette in mezzo, Perica non aggancia il cross per questione di millimetri.
L'Udinese prova ad entrare in partita. De Paul al 41' impegna la difesa con un cross insidioso allontanato a fatica. Al 43' l'arbitro Nagele punisce con il rigore una leggerissima trattenuta di Widmer su Bia. Ci pensa Scuffet che prima respinge con i piedi il tiro dagli undici metri di Turuc poi la ribattuta da distanza vicinata dello stesso Turuc. Applausi per il portiere friuliano dagli spalti, in campo gli abbracci dei compagni. Lo scampato pericolo scuote l'Udinese che chiude il tempo in attacco. Angella al 45' sfiora l'eurogol con una splendida rovesciata respinta da Yildlrim.
Dopo un minuto di recupero l'arbitro manda le squadre negli spogliatoi. Risultato ad occhiali con emozioni crescenti nel finale.
La ripesa inizia con cinque cambi nelle fila bianconere. Restano sotto la doccia Scuffet, Thereau, Perica, Hallfredsson e Jankto. Entrano Bizzarri, Lasagna, Ingellson, Badu e Balic.
L'Udinese inizia subito a guadagnare campo e assume l'iniziativa. Al 53' Ingellson mostra doti balistiche non indifferenti, peccato che il suo sinistro dal vertice destro dell'area di rigore finisca sul secondo palo negandogli la gioia del gol. Al 60' si rivedono i turchi in attacco: Lopes impegna Bizzarri con un cross insidioso dalla destra, la presa del portiere argentino e' facile.
La pressione dell'Udinese e' sempre piu' costante e viene premiata al 71': angolo di Balic, Lasagna anticipa con un guizzo il difensore e sblocca meritatamente il risultato. Reazione del Kayserispor con Welliton, controllato bene dalla difesa che lo costringe e perdersi sul fondo.
Al 78' Balic innesca Lasagna, la difesa e' attenta e chiude in fallo laterale. Cresce Balic e Lasagna e' sempre piu' a suo agio nei movimenti del gioco di Delneri. All'82' c'e' gloria per Matos: destro a girare con traiettoria imprendibile per Lung: 2-0! 
Il Kayserispor allo scadere segna il gol del 2-1 con Cinaz, abile sottomisura ad inscaccare un cross basso dalla destra. La rete da' fiducia agli avversari che provano il forcing finale alla ricerca del pareggio che puntualmente arriva al terzo minuto di recupero con Mendes: tiro respinto da Bizzarri e ribattuto in rete dallo stesso attaccante in maglia rossa. Subito dopo l'arbitro chiude il match. C'e' un po' di rammarico per la vittoria sfumata nel finale ma in questo periodo e' piu' importante verificare il livello di apprendimento del calcio che vuole Delneri e in tal senso le risposte iniziano a vedersi.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto