News Mandragora: gruppo di uomini veri che rema nella stessa direzione
18 settembre 2018
Leggi l'intervista esclusiva rilasciata a Udinews TV

Mandragora: gruppo di uomini veri che rema nella stessa direzione

016 Udinese Torino 16-09-2018 Foto Petrussi.jpg
Il giorno dopo il pareggio con il Torino, il centrocampista bianconero Rolando Mandragora ha rilasciato un'intervista esclusiva a Udinews TV.

L'Udinese ha iniziato con il piglio giusto la stagione: anche domenica con il Torino è arrivato un pareggio ma soprattutto c'è stata una prestazione convincente, di squadra.

"L'obiettivo che ci siamo prefissati per questo inizio di stagione è quello di ragionare da squadra: vogliamo essere un gruppo di uomini veri che rema nella stessa direzione. I risultati ottenuti sono frutto dell'allenamento settimanale ma dobbiamo comunque continuare a migliorarci e lavorare".

Adesso arriva una partita importante contro un Chievo reduce da un pareggio in rimonta con la Roma. Questo significa che non esistono partite semplici.

"Il Chievo è una squadra ostica, in Serie A non ci sono partite semplici: andremo a Verona con la mentalità giusta e la fame di fare risultato".

Sei stato uno degli acquisti di punta del mercato estivo: un tuo bilancio di queste prime partite ufficiali?

"Non amo parlare di me come singolo, preferisco lo facciano gli altri: sono felice della continuità che il mister mi sta dando e spero di ripagarlo con le prestazioni. L'obiettivo che abbiamo come squadra è quello di riportare entusiasmo nei tifosi e fare più punti possibili".

Si era partiti con il 4-2-3-1 e ora si è passati a un centrocampo a tre con il ritorno di Behrami. Ti trovi bene in entrambi i sistemi di gioco? La squadra sembra aver trovato più equilibrio con il secondo modulo.

"Io mi adatto alle situazioni e ai moduli che il Mister richiede. Abbiamo trovato un buon equilibrio, speriamo di aggiungerci qualche sortita offensiva in più che ci faccia vincere le partite".

Il tuo obiettivo personale? Soprattutto in chiave Under 21 visto che il prossimo anno si gioca l'Europeo in casa, con finale alla Dacia Arena.

"Noi calciatori abbiamo obiettivi simili: al primo posto c'è chiaramente quello di riuscire a conquistare la Nazionale A che è il sogno di tutti. L'Europeo che si giocherà in Italia sarà una grande vetrina, ci teniamo a far bene. Le convocazioni in Nazionale passano però attraverso le prestazioni con l'Udinese: darò il massimo ogni domenica con la maglia bianconera cercando di fare anche qualche assist e gol importanti". 
 
Guarda l'intervista
 

Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto