News QUI GENOA: UN ATTACCO D’ESPERIENZA
08 settembre 2017
Sarà la ventiquattresima volta che il Genoa farà visita all’Udinese in serie A.

QUI GENOA: UN ATTACCO D’ESPERIENZA

articolo.JPG
Lo scorso campionato la partita si giocò alla trentunesima giornata e vide l’Udinese battere in modo netto i grifoni rossoblù: il 3-0 finale infatti fu il risultato di una partita messa in cassaforte già dopo il primo tempo grazie ai gol di De Paul e Zapata ai quali fece seguito nella ripresa la seconda marcatura del centrocampista argentino direttamente dalla bandierina del calcio d’angolo. Quella sconfitta segnò la fine dell’esperienza genoana per il mister Mandorlini il quale, subentrato 5 turni prima a Juric, dopo quel 3-0 si vide esonerare per far nuovamente posto al tecnico croato.

Nei 23 incontri fin qui disputati a Udine dalle due squadre le vittorie arridono all’Udinese per un totale di 12 contro le appena 5 genoane. Sono 6 infine i pareggi, mentre i gol realizzati dai bianconeri negli incontri casalinghi contro i genoani sono 48 invece dei 31 degli avversari.

Il Genoa arriva a questa terza giornata di campionato dopo aver debuttato con un buon 0-0 sul terreno del Sassuolo ed essere uscito sconfitto in casa dalla Juventus per 2-4. Partita strana quella del 26 agosto scorso: Grifoni in avanti 2-0 dopo 7 minuti grazie all’autorete di Pjanic e alla marcatura di Galabinov su rigore frutto dell’utilizzo della Var, per poi subire il ritorno dei bianconeri che in mezzora raggiungono i rossoblù per poi ribaltare il risultato nel secondo tempo.

C’è un unico ex fra i giocatori delle due rose, si tratta di Valon Behrami che indossò per ben 24 volte la casacca genoana nel campionato di serie B 2003/04.

Ivan Juric è solito schierare la sua formazione con elastico 3-4-3 con Rossettini davanti a Perin coadiuvato ai lati dall’ex laziale Gentiletti e Biraschi; a centrocampo la robustezza di Bertolacci e Veloso ai cui fianchi giostrano Lazovic e un Laxalt predisposto più a spingere che a difendere. L’attacco è sinonimo di esperienza con Pandev, Lapadula e Palladino, ma a questi ultimi due nelle prime di campionato sono stati preferiti inizialmente Taarabt e Galabinov.

L’obiettivo dell’Udinese è quello di tornare a vincere contando sul sostegno di tutti i tifosi, fedelissimi sostenitori degli undici bianconeri sia in casa che in trasferta, come testimoniano i quasi 500 presenti a Ferrara due domeniche fa. Solo uniti si può tornare a vincere.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto