News QUI PRIMAVERA: BUONA LA PRIMA IN COPPA
20 settembre 2017
I nostri bianconeri battono i pari età del Parma per 4-3

QUI PRIMAVERA: BUONA LA PRIMA IN COPPA

170830 034 Primavera Udinese Padova foto Simone Ferraro - ag Petrussi.JPG
UDINESE-PARMA 4-3

Marcatori: al 7’ Bocic, al 9’ Varesanovic su rigore, al 17’ Mastaj, al 22’ Brunetti; nel secondo tempo all’11’ Varesanovic, al 16’ Longo, al 43’ Dodi

UDINESE 

Scordino, Donadello, Filipiak, Brunetti (20’ s.t. Samotti), Parpinel, Trevisan (35’ s.t. Caiazza), Odasso, Hkertsos, Bocic (12’ s.t. De Nuzzo), Varesanovic, Malle. All. Giacomin

A disposizione: Pizzignacco, Zanolla, Paoluzzi, Kubala, Djoulou

PARMA 

Adorni, Calegari (12’ s.t. Di Stefano), Oberrauch, Carniato, Di Maggio, De Meio, Bi Zamble, Binini, Alagna (1’ s.t. Longo), Seck (21’ Dodi), Mastaj. All. Iori

A disposizione: Corvi, Vecchi, Bachis, Santovito, Monaco, Mora, Ingegnoso, Cisse

Ammoniti: Oberrauch, Filipiak, De Nuzzo, Varesanovic

Note: espulso I’allenatore del Parma Iori al 27’ s.t. e Di Stefano al 41’ s.t. per somma di ammonizioni

Arbitro: Marini di Trieste

Primo turno di TIM Cup Primavera questo pomeriggio sul campo di Casarsa della Delizia: l’Udinese affronta il Parma, compagine facente parte del campionato di Primavera 2. Massiccio turn over per mister Giacomin che rispetto alla partita di sabato contro la Lazio nell’undici iniziale conferma solamente quattro giocatori.

Parte molto bene l’Udinese che dopo soli 7 minuti si trova in vantaggio grazie a una percussione di Bocic iniziata a centrocampo. 

Il raddoppio giunge solamente due minuti dopo: l’onnipresente Bocic entra in area rincorrendo un pallone in profondità, Adorni in uscita disperata lo stende e provoca così il calcio di rigore battuto da Varesanovic che segna spiazzando il portiere avversario.

Il Parma è frastornato, ma al 17’ accorcia le distanze con Mataj che ruba il tempo a Scordino deviando di testa un cross dalla destra di Bi Zambla.

Al 22’ però l’Udinese ristabilisce le distanze con una stupenda conclusione di Brunetti che segna da fuori area con un mancino chirurgico sul quale Adorni non può arrivare.

Al 31’ i bianconeri hanno la possibilità di aumentare il vantaggio, ma dopo un coast to coast di Mallè, Bocic a rimorchio non riesce a ribadire in rete il pallone.

Al 39’ Aly Mallè scatta sulla destra, converge in area, ma il suo passaggio in centro non viene agganciato da Bocic che sbaglia così un altro facile pallone.

Nel secondo tempo il Parma aumenta il ritmo grazie a un paio di cambi risultati decisivi e così al 9’ Mastaj sfiora l’incrocio dei pali alla sinistra di Scordino su calcio di punizione.

All’11’ giunge il 4-1 a sigillare l’incontro con un gran gol di Varesanovic il quale, una volta entrato in area, si libera di due difensori e infila Adorni con un bel diagonale chirurgico.

Il risultato sembra acquisito, ma cinque minuti dopo il neoentrato Longo riceve da Bi Zamble che, dopo essersi spostato il pallone dal sinistro al destro, insacca con una pregevole palombella.

Ancora Longo per il Parma coglie due pali fra il 25’ e il 27’.

Al 43’ brivido per l’Udinese che subisce il 4-3: Mostoj dalla sinistra crossa in mezzo, il pallone attraversa tutta l’area e Dodi, anch’egli entrato nel secondo tempo, calcia al volo di destro battendo Scordino.

Nei minuti finali baby bianconeri si spingono in avanti nel tentativo di tenere lontano dalla propria area i ducali, in tal modo giunge il triplice fischio finale dell’arbitro Marini di Trieste che sancisce la vittoria dell’Udinese sul Parma per 4-3.
 
Guarda la sintesi
 
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto