News Qui Primavera: Genoa cinico, l’Udinese cade in casa
21 ottobre 2017
Due azioni individuali decidono l’incontro in favore dei rossoblù – ai nostri baby non è bastato un generoso secondo tempo

Qui Primavera: Genoa cinico, l’Udinese cade in casa

IMG_2576.jpg
UDINESE-GENOA 0-2

Marcatori: all’11’ Zanimacchia; nel secondo tempo al 47’ Micovschi

UDINESE
Borsellini, Vedova, Paoluzzi, Brunetti, Caiazza, Vasko, Odasso (1’ s.t. Ndreu), Kubala, Siverio (20’ s.t. Djoulou), Varesanovic, Mallé (6’ s.t. Bocic). All. Giacomin

A disposizione: Pizzignacco, Donadello, Filipiak, Trevisan, Gkertsos, Samotti, De Nuzzo, Scordino, Pecos Melo

GENOA
Rollandi, Tazzer, Oprut, Altare, Seno, Sibilia, Karic (35’ s.t. Gibilterra), Bruzzo (20’ s.t. Silvestri), Salcedo (32’ s.t. Romairone), Zanimacchia, Micovschi. All. Sabatini

A disposizione: Bulgarelli, Palmese, Trabacca, Rabacal, Pedersen, De Paoli, Romairone, Filippi

Arbitro: Donda di Cormons

Ammoniti: Brunetti, Silvestri



L’Udinese Primavera è stata costretta ad alzare bandiera bianca nell’incontro casalingo con il Genoa. Ai grifoni è bastata una rete per tempo e una buona capacità difensiva per portare a casa l’incontro che, almeno nel primo tempo, non è stato foriero di molte emozioni. In una di queste, però, è arrivato il gol del vantaggio rossoblù grazie a Zanimacchia che, tutto solo, calcia a rete con un tiro dai venti metri diretto all’angolino sul quale Borsellini non può nulla. Il Genoa ci riprova al 31’ con un cross dalla sinistra di Micovschi deviato di testa da Salcedo sopra la traversa. Il primo vero tiro in porta dell’Udinese giunge al 44’ con Vedova che grazie a un passaggio filtrante libera Brunetti il quale, da posizione decentrata calcia a rete, ma Rollandi è attento e fa sua la sfera.

La ripresa inizia con un cambio obbligato nelle fila dell’Udinese causa infortunio di Odasso che lascia il posto a Ndreu. La partita si fa più vivace con l’Udinese che alza il baricentro nel tentativo di pervenire al pareggio. Al 3’ però il Genoa torna a farsi pericoloso con una discesa sulla sinistra di Micovschi che crossa in mezzo per Salcedo la cui deviazione di testa è deviata prontamente in angolo da Borsellini. Sul successivo corner ancora Borsellini protagonista con una respinta in tuffo.

Al 6’ entra Bocic al posto di Mallé, un cambio al quale farà seguito Djoulou per Saverio, ma è ancora il Genoa a pungere al 12’ con Karic che dopo aver dribblato due avversari calcia a rete di sinistro, ma Borsellini fa sua la sfera in due tempi.

L’Udinese si scuote e al 16’ una staffilata dal versante destro di Varesanovic per poco non beffa Rollandi, seguito quattro minuti dopo da Ndreu che in azione solitaria buca la difesa avversaria.

Al 21’ Genoa torna a farsi pericoloso con Salcedo che coglie la traversa da posizione centrale. Gli ultimi venti minuti sono un forcing continuo da parte dell’Udinese che crede nel pareggio e ci prova dapprima con Bocic e quindi con Ndreu, ma la conclusione di quest’ultimo è preda di Rollandi.

Con l’Udinese alla ricerca del pareggio il Genoa raddoppia grazie a un capovolgimento di fronte in pieno recupero: un imprendibile Micovschi scatta sulla fascia sinistra e dopo una corsa di 60 metri si accentra e calcia a rete un diagonale che batte Borsellini in uscita.
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto