13 aprile 2019
13 aprile 2019

Roma 1 - 0 Udinese

All’Olimpico prestazione caparbia e sfortunata

AJ7I9882.jpg
È una sconfitta che brucia quella subita sul terreno dell’Olimpico perché per buona parte della partita abbiamo dimostrato maggiore compattezza e sagacia tattica rispetto ai giallorossi, tanto da prevalere, seppur di poco, nel possesso palla al termine dei 90 minuti. 

Incontro condizionato dalla pioggia battente che è caduta sull’Olimpico nel corso del match. 

Oggi siamo scesi in campo con due cambi rispetto alla vittoria sull’Empoli: De Maio al posto dell’indisponibile Opoku, il rientrante D’Alessandroper Zeegelaar. In avanti confermata la coppia Lasagna e Okaka con De Paul in fase di suggerimento. 

PRIMO TEMPO

Partiamo subito aggressivi, Fofana serve De Paul in area che alza sopra la traversa. Nuovamente pericolosi subito dopo con Lasagna in campo aperto che viene fermato da Manolas.

Dopo tre minuti si contano già altrettante azioni pericolose per i nostri, questa volta è Mandragora che costringe Mirante alla deviazione in corner.

Dopo i primi minuti tamburellanti la partita prosegue con le due squadre a guardarsi a centrocampo, fase interrotta al 13’ da un rapido contropiede: KL15 taglia la difesa della Roma per poi calciare rasoterra, con la palla che sfila a pochi centimetri dal palo coperto da Mirante.

Al 16’ un altro contropiede con De Paul porta palla e poi serve Lasagna al limite dell’aerea, il suo tiro però viene murato da Manolas.

Al 26’ ci prova la Roma, El Shaarawy serve sul secondo palo Zaniolo che perde il contatto visivo con il pallone, mancando così la deviazione sotto porta. 

Al 32’ ci prova El Shaarawy con un tiro rasoterra, ma Musso si fa trovare pronto.

Due minuti dopo ci facciamo rivedere con un tiro da fuori di Fofana sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma il suo tiro viene murato dalla difesa avversaria.

Al 36’ Musso allontana la palla con i pugni intervenendo tempestivamente sulla conclusione di Marcano.

Prima del riposo c’è ancora tempo per un’altra occasione, nata da un traversone di D’Alessandro, ma la palla si spegne sul fondo.

SECONDO TEMPO

Nessun cambio per noi al rientro dagli spogliatoi, mentre la Roma sostituisce ben due giocatori: Florenzi e Pellegrini al posto di Juan Jesus e Schick.

Dopo quattro minuti ci prova Okaka di testa su traversone di Stryger, il nostro numero 7 prova a sfruttare la sua forza fisica, ma Mirante riesce comunque a deviare in calcio d’angolo.

Al 9’ occasione per i padroni di casa al termine di una combinazione fra El Shaarawy e Dzeko, con quest’ultimo che alza sopra la traversa.

Cresciamo e all’11’ mettiamo in difficoltà la difesa della Roma costringendo Mirante a rifugiarsi in angolo, sugli sviluppi del quale De Maio di testa colpisce il palo.

Al quarto d’ora la Roma torna a farsi pericolosa con Cristante di testa, ma la palla fortunatamente finisce a lato dello specchio di Musso.

Lo stesso portierone bianconero poco dopo interviene in modo decisivo su una deviazione di testa di Dzeko.

Al 21’ è Fofana a salvare i suoi con una deviazione decisiva in calcio d’angolo.
La Roma passa un minuto dopo: verticalizzazione di El Shaarawy per Dzeko, che con un tiro a girare manda il pallone alle spalle di Musso.

A questo punto Mister Tudor prova a cambiare per ridare linfa al centrocampo, inserendo a stretto giro di posta Sandro per Mandragora e Pussetto per D’Alessandro. 

La Roma però fa quadrato attorno al proprio portiere e non concede spazi ai nostri centravanti, cosicché Tudor prova il tutto per tutto, inserendo anche Teodorczyk al posto di De Maio. Udinese a trazione decisamente anteriore. 

Ci prova Dzeko al 43’, Musso però è attento e anticipa l’attaccante bosniaco.

Al 90’ abbiamo una doppia chance ma in entrambe le circostanze al neoentrato Teodorczyk non riesce la deviazione decisiva.


ROMA-UDINESE 1-0
Marcatore: nel secondo tempo al 22’ Dzeko

ROMA
Mirante, Juan Jesus (1’ s.t. Florenzi), Manolas, Fazio, Marcano, Zaniolo, Cristante, De Rossi (24’ s.t. Under), El Shaarawy, Schick (1’ s.t. Pellegrini), Dzeko. 
All. Ranieri

A disposizione: Olsen, Greco, Perotti, Coric, Pastore, Kluivert, Riccardi

UDINESE
Musso, De Maio (39’ s.t. Teodorczyk), Troost-Ekong, Samir, Stryger Larsen, Fofana, Mandragora (24’ s.t. Sandro), D’Alessandro (27’ s.t. Pussetto), De Paul, Lasagna, Okaka. All. Tudor

A disposizione: Perisan, Nicolas, Badu, Ingelsson, Micin, Wilmot
 
Ammoniti: Juan Jesus, D’Alessandro, Musso, Troost-Ekong, Dzeko
 
Arbitro: Di Bello (sez. Brindisi)
Assistenti: Tonolini (sez. Milano) e Tolfo (sez. Pordenone)
Quarto uomo: Pezzuto 
VAR: Pairetto 
Assistente VAR: Lo Cicero
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto