24 agosto 2019
24 agosto 2019

Tudor: "Molto stimolati dall'esordio col Milan"

La parole del mister nella conferenza alla vigilia della prima giornata

Ecco le parole di mister Igor Tudor nella conferenza stampa alla vigilia di Udinese-Milan, prima giornata del campionato di Serie A 2019/2020.

Si parte subito con un'avversaria di livello, ma l'Udinese ci arriva con la rosa al completo.
"È importantissimo non avere infortuni che possano condizionare la preparazione durante il precampionato. Anche grazie a questo, si son visti progressi notevoli da inizio luglio a oggi. Ora si comincia affrontando una big e non vediamo l’ora di scendere in campo".

Un vantaggio o svantaggio giocare col Milan alla prima giornata?
"Meglio ora che fra 10 giornate. Cercheremo di sfruttare al meglio il fattore campo".

È arrivato Ken Sema a rinforzare la fascia. Lo vede pronto per giocare fin da subito? È la pedina che mancava alla squadra?
"Sono contento del suo arrivo. Mi piace come giocatore e interpreta il calcio che piace a me, è un elemento duttile e ci dà la possibilità di testare più moduli. Finora ha svolto solo quattro allenamenti col gruppo e deve ancora adattarsi completamente al calcio italiano, ma non ci vorrà molto tempo".

Che idea si è fatto della serie A 2019/2020?
"La serie A ha sempre un fascino incredibile e sono orgoglioso di poter allenare in Italia. Mi aspetto che l’Udinese resti una squadra difficile da battere, anche se ci sono tante squadre di livello".

Giampaolo ha calato Suso nei panni di trequartista, un ruolo che l’Udinese ha sempre sofferto…
"Suso è un fuoriclasse e gioca bene anche fuori ruolo. Noi dal canto nostro vogliamo mantenere un giusto equilibrio tra attacco e difesa. Non dobbiamo pensare solo a chiuderci. Voglio che quando abbiamo il pallone proviamo a fare male agli avversari".

Pezzella pare possa andare via, mentre Sema, come detto, è appena arrivato: la situazione della fascia sinistra resta di emergenza?
"Pezzella si sta allenando bene, per adesso è ancora in bianconero e si è allenato con noi fino adesso. Oggi c’è la rifinitura e lì opererò le mie scelte definitive".

Lasagna si esalta quando gioca vicino alla prima punta. Lo vedremo a fianco a Nestorovski?
"Sicuramente. Sono giocatori forti e devono giocare. Quanto giocheranno assieme lo vedremo durante l’anno, prima di tutto è importante l’equilibrio di squadra".

La Coppa Italia dà sempre informazioni importanti per il campionato. Scenderà in campo la stessa squadra di domenica scorsa?
"Anche questo dipenderà dalla rifinitura di oggi. Sottolineo, a proposito di Coppa Italia, l’importanza della vittoria sul Sudtirol, dato che in questi anni abbiamo visto tante squadre di Serie C che hanno superato formazioni più quotate di Serie A. Per me La Coppa Italia è un’opportunità anche per raggiungere risultati importanti e son contento che i ragazzi lo abbiano capito".

Nel momento più difficile della stagione i tifosi hanno sempre dato spinta alla squadra. Si riparte da uno stadio pieno…
"Vogliamo partire bene anche per loro".

 
Guarda qui la conferenza stampa di mister Igor Tudor
Condividi su
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Privacy.
Accetto